Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Open day volontariato, Campodonico: “A Rapallo la solidarietà non è uno slogan, ma una realtà”

Rapallo. “Una giornata splendida piena di vita e di festa.Da ligure sono uomo di poche parole, amo i fatti ed il lavoro. Qui con Voi parliamo la stessa lingua e crediamo negli stessi valori: fare, lavorare in silenzio, aiutare chi ha bisogno. Questo è uno stile di vita ed un modello da promuovere”. Così Mentore Campodonico, sindaco di Rapallo, per la “3^ Festa del Volontariato”.

“Credo che la frase “i tesori nascosti di Rapallo” condensi il senso di tutto questo. In un mondo complesso e pieno di problemi, che si vivono a tutti i livelli ed in tutte le realtà pubbliche e private, il volontariato rappresenta un esempio, prima ancora che una risorsa. Qui le tante Associazioni presenti riunite nella Consulta del Volontariato, sono il segno tangibile di un tessuto sociale attivo e non rassegnato al decadimento dei rapporti umani e della vita di relazione. Possiamo dire con orgoglio che a Rapallo la solidarietà non è uno slogan ma una realtà tangibile vissuta giorno per giorno”.

“Tutti conosciamole difficoltà economiche che condizionano la vita degli Enti Pubblici e dei cittadini. Anche in quest’ottica il “terzo settore” assume un’importanza strutturale. Lo vediamo nelle emergenze, ma lo vediamo anche nelle problematiche quotidiane, meno visibili ma altrettanto drammatiche. Questa Amministrazione Comunale ha fortemente voluto un Assessore al Volontariato, egregiamente condotto dal Dottor Corrado Castagneto. E’ stata una scelta anche simbolica che richiama le antiche tradizioni della nostra gente legata al territorio ed ai principi del mutuo soccorso”.

“Questa è dunque la strada da percorrere e da sviluppare, coinvolgendo giovani e anziani e, soprattutto, donne e uomini di sentimento e di volontà. Il loro sacrificio ed il loro impegno vengono ripagati dalla più bella ricompensa possibile, la riconoscenza umana di chi ha bisogno, il sorriso regalato ai più deboli tra noi”.