Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Morì durante immersione a Portofino: chiesto rinvio a giudizio per tre medici

Genova. Il pm Cristina Camaiore ha chiesto il rinvio a giudizio, con l’accusa di omicidio colposo, per i tre medici dell’ospedale San Martino, dove fu ricoverato Luigi Giacoboni, il sub di 37 anni, colto da malore al largo di Portofino nel 2005, dove si era immerso con alcuni amici, a una profondità di circa 45 metri. A un certo punto, l’uomo si era sentito male e, probabilmente, non aveva potuto rispettare le varie fasi di decompressione per la risalita.

Secondo quanto raccontato dai familiari, il sub venne trasferito nella camera iperbarica per la decompressione solo dopo alcune ore dal suo arrivo al nosocomio. Per il magistrato, quindi, i medici trascurarono i sintomi della decompressione e Giacoboni morì per asfissia meccanica.

Trasportato fino al porto di Lavagna con un gommone, Giacoboni era stato trasportato a Genova con l’elicottero dei vigili del fuoco e trasferito al pronto soccorso del San Martino ancora cosciente.