Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Giro d’Italia, Montaldo: “Weylandt in condizioni gravissime, immediati ma vani i soccorsi”

“Come riconosciuto dal direttore del Giro d’Italia Angelo Zomegnan, l’intervento del 118 regionale nel difficile tentativo di soccorrere, insieme con la direzione sanitaria della corsa rosa, il corridore belga Wouter Weylandt, è stato immediato, purtroppo, di fronte alle condizioni del ragazzo, non è servito a nulla”.

Claudio Montaldo, assessore alla Salute della Regione Liguria, ha seguito al telefono minuto per minuto con il direttore del 118 Francesco Bermano e gli operatori del 118 la tragica sequenza di notizie provenienti dall’entroterra chiavarese.
“La notizia è arrivata direttamente al centro di coordinamento di Rapallo di cui facevano parte anche il 118 e i vigili del fuoco”, spiega Montaldo.

“Dal centro di Rapallo, alle 16,22, è partita subito l’allerta della centrale operativa all’ambulanza che si trovava in località Monte Moggio e dell’elicottero con a bordo un medico cardiologo e un infermiere già al corrente dell’incidente e pronti, in quanto stavano seguendo la diretta televisiva della corsa. Sette minuti dopo – prosegue l’assessore regionale – l’elicottero è decollato dalla base di Sestri Ponente e, con qualche difficoltà per via dei molti cavi aerei, è poi atterrato su un prato dove sono scesi i sanitari che hanno raggiunto il luogo dell’incidente, distante 300 metri. Il corridore gravemente ferito è stato immediatamente trattato dal rianimatore con le procedure previste in questi casi, anche se le condizioni di Wylandt apparivano gravissime”.

Montaldo ha espresso il cordoglio alla famiglia e agli organizzatori del Giro d’Italia.