Quantcast
Cronaca

Giro d’Italia, i corridori ricordano Wouter Weylandt

“Wouter se n’è forse andato ma resta presente in ogni singola tappa. È diventato il corridore con più supporter al Giro. Ognuno di noi vedrà il suo nome o il suo dorsale, il 108, innumerevoli volte in ogni tappa”.

Nell’undicesima tappa i ciclista del Giro d’Italia ricordano il giovane Weylandt, tragicamente scomparso poco prima dell’arrivo a Rapallo, una decina di giorni fa.

“Uno striscione sulla strada, una classe di bambini, un contadino solitario, tutti così diversi ma tutti che ricordano Wouter. La sua presenza in gruppo è cresciuta ogni giorno di più. Il suo ricordo ha commosso ognuno di noi e ci ha colpiti in tanti modi diversi, anche se una cosa ci accomuna tutti: la sua perdita. Il gruppo non è più lo stesso. Manca uno di noi. Ma il suo ricordo ci ha avvicinato tutti quanto non mai, non molti vi riuscirebbero. Ti rivedremo alla prossima gara”.