Genova, scoperti rapinatori di banche: erano già in carcere per tentato sequestro di persona - Genova 24
Cronaca

Genova, scoperti rapinatori di banche: erano già in carcere per tentato sequestro di persona

questore

Genova. Hanno compiuto altre due rapine i malviventi che lo scorso dicembre erano stati arrestati in flagranza di reato mentre tentavano di sequestrare la direttrice dell’ufficio postale di Lunata in Capannoni (Lucca). Francesco Senapa, di 48 anni, Gioacchino Castelli di 40 anni e Simone Chimento, di 44 anni, infatti, sarebbero gli autori di ulteriori due rapine a Genova. Una custodia cautelare in carcere è stata notificata questa mattina a carico dei pregiudicati di origine palermitana.

Sempe in dicembre era stato arrestato un quarto rapinatore, responsabile in concorso del tentato sequestro. Si tratta di Salvatore Tommaselli, di 26 anni, anche lui di origine palermitana come gli altri malviventi, attualmente detenuto a Lucca, ma risultato estraneo ai fatti contestati con il nuovo provvedimento di cattura.

Il provvedimento restrittivo di oggi è stato adottato a seguito delle accurate indagini investigative messe in atto dalla Questura genovese, che hanno consentito di comprovare la responsabilità dei tre pregiudicati palermitani, in concorso tra loro, per ulteriori due rapine avvenute a Genova. In particolare per quella del 28 ottobre ai danni della Banca Intesa San Paolo di Molassana e quella del 15 novembre ai danni della Banca Carige, agenzia numero 72.

Un analogo provvedimento è stato emesso a carico di un altro uomo, resosi irreperibile ed attivamente ricercato, ritenuto responsabile, in concorso con i predetti, per la rapina ai danni alla Banca Carige.