Quantcast
Cronaca

Genova, marocchino ucciso e gettato nel viadotto dell’A7: imputato condannato all’ergastolo

Genova. I giudici della corte d’assise d’appello di Genova hanno accolto la richiesta del pg: Vincenzo Caccamo, accusato di aver ucciso Ahmed Jamal con due colpi di pistola e poi gettato nel viadotto dell’A7 Genova – Milano, è stato condannato all’ergastolo e all’isolamento diurno per sei mesi, data l’esclusione delle attenuanti generiche.

Per il delitto, maturato secondo gli inquirenti per cause legate alla droga, l’imputato era stato condannato in primo grado a 26 anni di reclusione, mentre di concorso in omicidio volontario era stato accusato anche il fratello, Santo Caccamo che, processato con rito abbreviato, era stato assolto per non aver commesso il fatto, ma condannato a otto mesi per occultamento di cadavere.

I due fratelli oggi sono stati condannati al risarcimento danni per l’occultamento del cadavere: l’appello era stato fatto dalla parte civile.