Genova, Coisp soddisfatto per dichiarazioni Scidone: "Ministro, lo ascolti!" - Genova 24
Altre news

Genova, Coisp soddisfatto per dichiarazioni Scidone: “Ministro, lo ascolti!”

Matteo Bianchi - Coisp

Genova. ll Coisp esprime grande soddisfazione per le dichiarazioni dell’assessore alla sicurezza del Comune di Genova. “Non possiamo essere che soddisfatti, in quanto l’assessore ha evidenziato in maniera preoccupante quanto da noi denunciato pubblicamente , con varie manifestazionidi protesta, per contestare gli assurdi tagli finanziari messi in atto da questoimbarazzante Governo ”.

Inizia così l’intervento di Matteo Bianchi, segretario generale provinciale del Coisp, sindacato indipendente di Polizia, in merito alledichiarazioni dell’Assessore Scidone , sulla richiesta del suo incontro con il ministro dell’Interno per chiedere più forze di polizia per il capoluogo ligure.

“Anche noi, come l’assessore, crediamo che la sicurezza non possa essere una cosa improvvisatae svolta da persone con una preparazione approssimativa; infatti per una buonastrategia occorrono professionalità e un curato addestramento del personale, come lo è quello delle forze dell’ordine, le quali devono essere l’unico organo accreditatoa garantire l’ordine e la sicurezza pubblica nelle città italiane”.

Prosegue Bianchi: “Non è accettabile che ad ogni minimo evento criminoso ,qualche politico si metta a parlare di ronde , esercito o qualsivoglia forma disicurezza non riconosciuta. Crediamo fortemente invece che tutti i politici locali chetengano alla sicurezza si aggreghino all’appello dell’assessore Scidone per riuscire afare arrivare un’unica e forte voce presso i palazzi governativi: Genova ha bisognodi nuove ed urgenti risorse per affrontare quello che è la routine quotidiana, perché gli organici delle forze dell’ordine locali sono in grave deficit ”, conntinua il segretario generale provinciale.

“Noi ci dichiariamo già disponibili ad eventuali manifestazioni di protesta, per richiedere un ampliamentodi organico delle Forze di Polizia di Genova, o ad accompagnare l’assessore Scidone presso il ministro Maroni, magari con le nostre sagome di poliziotti accoltellati alle spalle. Siamo sicuri che, come ha detto, l’assessore Scidone sarà allatesta delle nostro corteo, per appoggire queste giuste rimostranze”.