Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, anziano morto dopo operazione al cuore: archiviazione respinta per uno dei medici

Genova. Continua il processo a carico di un medico dell’istituto cardiovascolare di Camogli, accusato di omicidio colposo per la morte di un anziano di 83 anni.

Oggi, nonostante il pm avesse chiesto l’archiviazione, il gip ha respinto l’istanza, accogliendo al contrario la richiesta per l’altro medico coinvolto, che operò l’uomo al San Martino.

L’anziano era stato ricoverato lo scorso anno nel reparto di chirurgia toracica del nosocomio genovese per la sostituzione di una valvola aortica. L’intervento era perfettamente riuscito e l’anziano era stato trasferito presso l’istituto di Camogli. Dopo alcuni giorni, però, le condizioni del paziente si erano aggravate tanto da decidere il trasferimento al San Martino. Una volta ricoverato, l’anziano era morto dopo alcune ore.

I familiari avevano presentato denuncia e il pm aveva iscritto i due medici nel registro degli indagati. Poi, secondo i risultati dell’autopsia del medico legale che non ascrivevano alcuna colpa ai medici, lo stesso pm aveva chiesto l’archiviazione. Secondo i figli, però, il medico di Camogli non si sarebbe accorto dell’infezione in corso sottovalutando i sintomi. Da qui la decisione del gip.