Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova: al via il primo corso comunale per “perfetti gattare e gattari” foto

Più informazioni su

Genova. Non più solo gattare, magari un po’ in là con gli anni e qualche problema di relazione con il mondo umano: l’universo di chi si occupa di tutelare i gatti liberi di Genova è in evoluzione. Sempre più giovani studenti e studentesse, professioniste e professionisti, lavoratrici e lavoratori (anche gli uomini cominciano a dedicarsi a questo importante volontariato) affiancano le classiche gattare.

Il Comune registra il fenomeno e, insieme al censimento delle colonie feline, una sorta di “Piano Regolatore dei gatti liberi”, sta censendo anche i referenti delle colonie. Li affianca, dotandoli di “patentino”, e li istruisce. Parte infatti domani, sabato 7 maggio, il primo corso di formazione per i cittadini che gestiscono colonie di gatti liberi. Organizzato dal Comune di Genova e dall’associazione Zampatesa, la partecipazione è gratuita e aperta a tutte le persone che si curano di colonie feline.

“Questa iniziativa si inserisce nel quadro delle attività dell’Ufficio diritti animali comunale tese a favorire la crescita di una cultura della convivenza tra umani e animali”, afferma l’assessora ai Parchi storici e al Benessere animale del Comune, la verde Pinuccia Montanari.

“Il corso – spiega il presidente di Zampatesa, Gino Ulivi – affronterà tutti i temi che una perfetta gattara (o gattaro) deve conoscere: dall’etologia dei gatti alla fisiologia e ai loro fabbisogni alimentari, dalle problematiche sanitarie alla loro cura e prevenzione, dalle nozioni di pronto soccorso alle tecniche di degenza temporanea, dai diritti e doveri dei tutori di colonie feline alla gestione pratica delle colonie”.

Il corso, a costo zero per il Comune, è articolato in tre incontri, ciascuno di due ore, che si svolgeranno il sabato pomeriggio (7, 14 e 21 maggio) presso lo Star Hotel – Corte dei Lambruschini 4.

“Favorire un corretto rapporto con gli animali è una scelta di civiltà – sottolinea Edgar Meyer, referente dell’assessorato al Benessere animale del Comune – Il corso fornisce, a chi è sul campo, gli strumenti e le conoscenze atte ad una corretta gestione delle colonie feline sia in rapporto agli animali sia ai cittadini ed all’ambiente. Anche per prevenire conflittualità”.

A Genova, città di mare e di mici liberi, dove si stima vivano circa 20 mila gatti liberi, la gattara è “istituzionalizzata”: il Comune rilascia, dietro richiesta degli zoofili, un tesserino di riconoscimento alle persone incaricate di accudire e alimentare le colonie feline. L’amministrazione comunale riconosce che l’opera delle gattare è meritoria, in quanto tale lavoro è equiparato a un servizio ufficiale.

“E’ meglio per tutti, uomini e animali, se sono in salute. Anche per questo abbiamo voluto approvare un nuovo Regolamento comunale che ribadisce la tutela e il benessere degli animali liberi che vivono in città”, concludono Montanari e Meyer.

Al termine del corso ai tutor verrà rilasciato un attestato e una copia omaggio dell’opuscolo “Come gestire al meglio una colonia felina”.