Quantcast
Sport

Genoa vicino a Lucas Pratto, Preziosi: “Argentino fortissimo, Boateng al 90% al Milan”

Genova. Genoa alle prese con l’acquisto dell’argentino Lucas Pratto, attaccante, classe 1988, e la cessione al Milan della seconda metà del cartellino di Kevin Prince Boateng.

Per quanto riguarda l’attaccante dell’Universidad Catolica “Siamo sulla buona strada per concludere l’accordo, non abbiamo ancora firmato i contratti ma siamo vicini. Per me – ha spiegato Preziosi – è un giocatore fortissimo, poi vedremo se il campo mi darà ragione”.

Quando alla complessa cessione di Boateng il patron rossoblu si augura che la “telenovela finisca presto”. “Martedì sera ci vedremo con Galliani, se non si risolve vuol dire che ci sono problemi seri, ma se devo dare delle percentuali, al 90% si chiuderà martedi, francamente non credo sia un gran problema”.

“E’ una situazione un po’ complicata perché articolata su otto giocatori e non solo su Boateng, spero di non litigare ma credo che l’amicizia fra le due società farà in modo di avere posizioni concilianti – ha proseguito Preziosi – l’Inter non si è mai fatta avanti, per cui il discorso si chiuderà fra Genoa e Milan. Se Boateng dovesse restare al Genoa lo metteremo sul mercato perché dopo l’esplosione che ha avuto non possiamo permettercelo”. Nella trattativa si discuterà anche del portiere Marco Amelia. “Il Genoa farà le sue richieste, ma Amelia non rientra nei nostri programmi – ha osservato Preziosi – c’é un accordo con il Milan, noi abbiamo già provveduto ad altro. Spero che le parti mantengano le promesse”.

“Mi risulta che Viviano – ha detto poi Preziosi parlando di portieri – che sia metà dell’Inter e metà del Bologna, è meglio che risolvano loro la comproprietà e poi eventualmente ci penseremo. Il portiere lo abbiamo e il problema non si pone in questo momento. Criscito? Il suo futuro sarà al Genoa se non ci saranno altre società interessate a pagare il valore giusto”. Preziosi ha chiuso poi a un immediato ritorno al Genoa di Diego Milito, convinto che l’argentino “sarà ancora protagonista all’Inter perché vuole riscattarsi dopo questa stagione”.