Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa, countdown per Ballardini: Malesani e Delio Rossi in pole

Genova. L’8 novembre 2010 è stato chiamato alla guida del Genoa, al posto del tecnico Gian Piero Gasperini, esonerato dopo 4 anni. Un’eredità pesante: sostituire Gasperson, ma lui accetta la sfida. Il 10 novembre debutta sulla panchina del Grifone nella gara Genoa-Bologna (1-0) valida per l’undicesima giornata di campionato. Dopo 5 giornate riesce a portare 10 punti al Genoa. Centra la salvezza, vince entrambe i derby della Lanterna e, a due giornate dalla fine del campionato si trova al decimo posto con 48 punti. Ma, nonostante tutto il suo futuro è ancora in bilico. Anzi, a quanto pare, l’allenatore romagnolo sembra già pronto a fare le valigie.

Mentre il presidente Preziosi prende tempo: “Come per Boselli non può essere una partita a determinare una conferma. Ne parleremo nei prossimi giorni”, si parla già del prossimo tecnico. Voci di corridoio vogliono sempre più vicino al Grifone Delio Rossi, anche se al patron del Genoa non dispiacerebbe Malesani, attuale allenatore del Bologna. Ma che due derby vinti non decidano il futuro di un allenatore, sembra saperlo anche il diretto interessato, Davide Ballardini: “Sarebbe stupido, o forse è troppo forte e posso dire sciocco, che un allenatore venga giudicato per una partita. Semmai si valuta la persona che è, il lavoro che svolge nei mesi, i risultati che ottiene. Qualsiasi società, non parlo solo del Genoa, deve valutare queste cose”.