Cronaca

Fincantieri, Sel: “Gravissimo il silenzio del Governo, oggi in piazza con i lavoratori”

Genova. “E’ un piano inaccettabile, scellerato e irresponsabile perché assesta un colpo durissimo al tessuto economico e produttivo di Genova”. E’ il commento di Valerio Barbini, coordinatore provinciale di Sel Genova.

“Si vuole distruggere – prosegue Barbini nella nota – il patrimonio occupazionale e industriale di un intero territorio, mentre si alimenta il sospetto di voler favorire il Nord Est del Paese per motivi politici legati al peso della Lega Nord nella maggioranza”.

“Non si può non rimarcare l’assenza di politica industriale del Governo, che resta in colpevole silenzio. Siamo consapevoli della grave crisi subita dalla cantieristica a livello mondiale in questi anni, ma vogliamo sottolineare come altri paesi quali Francia e Germania abbiano reagito in modo attivo per sostenere il settore, attraverso una politica di incentivazione e di sostegno al credito.
Tutte le istituzioni locali devono scendere in campo a fianco dei lavoratori, con una forte capacità proposiva per la difesa e il rilancio dell’economia del territorio”.

All’interno del comunicato Sel Genova fa sapere che oggi sarà presente anche con le proprie rappresentanze istituzionali alle iniziative di lotta promosse dai lavoratori della Fincantieri a Sestri Ponente e a Riva Trigoso e invita i cittadini a partecipare.