Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Federfarma Genova lancia campagna di prevenzione per la leishmaniosi

Più informazioni su

Genova. Al via lunedì la campagna di sensibilizzazione e prevenzione di Federfarma Genova, realizzata in collaborazione con l’Ordine dei Veterinari, e dedicata alla leishmaniosi. Trentamila depliant che spiegano, in modo semplice e diretto, quali sono i sintomi dell’infezione, quali i pericoli e come prevenirla, saranno distribuiti da lunedì nelle 296 farmacie private associate nella provincia di Genova.

Saranno inoltre affisse cinquecento locandine tematiche.  E’ inoltre in programma un convegno dedicato alla categoria che si svolgerà lunedì sera e prevede la partecipazione delle principali autorità in campo medico-sanitario sulla materia. All’evento, oltre ai vertici di Federfarma Genova, prenderanno parte il prof. Alessandro Poli, preside della Facoltà di Medicina Veterinaria drll’Università di Pisa e la prof.ssa Francesca Mancianti, docente di Parassitologia presso il Dipartimento di Patologia Animale Profilassi ed Igiene degli Alimenti della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Pisa, la prof.ssa Maria Grazia Marazzi, docente universitario di Malattie Infettive  Dipartimento di Scienze Pediatriche, Facoltà di Medicina  e Chirurgia Università degli Studi di Genova – U.O. Malattie Infettive  Istituto Scientifico G. Gaslini Genova. Si tratta del primo evento specificamente dedicato al tema della prevenzione della leishmaniosi organizzato in Italia.
La leishmaniosi è un’infezione che viene veicolata dai pappataci, insetti simili alle zanzare. Comprende un gruppo di malattie causate da almeno 17 specie di Leishmania, parassita intracellulare  obbligato dei vertebrati che può colpire sia gli animali che l’uomo. La trasmissione avviene attraverso la puntura di insetti.
In base al quadro clinico e alla distribuzione geografica possono essere classificate in Leishmaniosi cutanea, mucocutanea ,viscerale. La Leishmaniosi viscerale è la forma severa che può essere molto grave e può condurre al decesso se non curata. In questo quadro i bambini più piccoli, in età compresa tra 1 e 4 anni, sono purtroppo la categoria più a rischio. La Leishmaniosi è molto diffusa nel cane che nel Mediterraneo è il serbatoio principale dell’infezione.

“Dopo aver pensato di fornire un supporto alla cittadinanza, mettendo a disposizione le 296 farmacie di Genova e provincia – commenta Edoardo Schenardi, segretario di Federfarma Genova – ed aver iniziato 3 anni fa con l’ angolo dell’allattamento, che ha riscosso poi così tanto successo a livello nazionale, proseguito con il controllo della pressione per gli anziani, le informazioni sulle malattie rare, e fornito grazie alla collaborazione dell’istituto Gaslini nuovi criteri di prevenzione dell’obesità infantile, abbiamo pensato di occuparci di un grave problema che deriva dai nostri amici a quattro zampe. Infatti, dato che i cani domestici censiti in Liguria sono più di 700mila, in particolare 50mila a Genova, e che la nostra regione è una di quelle più bersagliate da una malattia pericolosa come le leishmaniosi che non è molto nota. Il nostro ruolo è di fornire qualche piccolo accorgimento, grazie alla collaborazione dei massimi esperti nazionali ed al patrocinio dei veterinari della nostra provincia, che aiuti i nostri concittadini a prevenire e controllare  questa malattia che presenta rischi di trasmissione anche agli esseri umani”.
I sintomi della malattia sono febbre intermittente e resistente ai comuni antibiotici, pallore, debolezza, ingrandimento dei linfonodi, distensione addominale per aumento delle dimensione del fegato e della milza.  Con l’arrivo della stagione calda il pericolo di contrarre l’infezione aumenta. E’ dunque necessario conoscere poche ma indispensabili regole per evitare il contatto con i pappataci. In Italia il periodo di maggiore diffusione dell’infezione va da maggio a ottobre.
Ecco come prevenire il contagio. In casa e in giardino occorre applicare zanzariere alle finestre di casa. Il flebotomo-pappatacio é più minuscolo della zanzara. Bisogna mantenere il giardino pulito, tagliare spesso l’erba e proteggerlo con sostanze insetticide permesse. Verso le ore serali accendere trappole luminose e spirali antinsetti.  Nelle ore serali, occorre indossare maglie e pantaloni lunghi. Sulle parti di pelle che rimangono scoperte, applicate prodotti repellenti.  Per il cane, una volta all’anno richiedete al veterinario le analisi sierologiche del sangue. Occorre farlo dormire in casa e limitare le passeggiate serali.

Ogni 5-6 giorni è necessario strofinare il suo manto con liquidi repellenti per flebotomi o trattate direttamente la sua cute con specifi ci prodotti monodose. Infine occorre fargli indossare un collare antiparassitario attivo contro i flebotomi.  La campagna, nei dettagli, sarà presentata in conferenza stampa lunedì alle 10,30 nella sede di Federfarma Genova, piazza Savonarola 3, Genova.  Durante l’incontro saranno forniti dati aggiornati sulla presenza della leishmaniosi in Liguria.