Digitalizzazione uffici giudiziari: il tribunale dei minori di Genova dice no - Genova 24

Digitalizzazione uffici giudiziari: il tribunale dei minori di Genova dice no

Aula di tribunale

Genova. Sono 9 gli uffici giudiziari italiani che hanno dato parere negativo alla digitalizzazione della giustizia varata dal governo: fra questi c’è anche il Tribunale dei minorenni di Genova. “O hanno già tutto oppure non ci siamo fatti capire. Li contatteremo uno per uno per tentare di comprendere se ci sono stati fraintendimenti” ha detto il ministro della pubblica amministrazione Renato Brunetta.

Hanno invece aderito al piano straordinario, che intende garantire il passaggio online di atti, notifiche e pagamenti, 386 uffici giudiziari, pari all’81% del totale di 477. A negare la collaborazione e la partecipazione, isieme al Tribunale dei minori genovese, sono stati il Tribunale di sorveglianza di Catania, tre uffici di Trieste, le procure di Tolmezzo e di Lanciano, il Tribunale dei minorenni di Messina e quello di Perugia.

Ad oggi sono già dieci gli uffici giudiziari a cui è stato fornito il kit completo per la digitalizzazione, entro giugno saranno installati 1.007 apparecchi (scanner, lettori di firma digitale e pc) per un totale di un milione di euro di investimento e 700 ore di corsi di formazione. Via via che saranno coperti tutti gli uffici giudiziari che hanno aderito al piano, le apparecchiature arriveranno a 10-15 mila.

Brunetta, insieme al ministro Alfano, ha annunciato un “programma serrato” di interventi: dopo i primi 42 uffici giudiziari in cui saranno installati i kit, seguirà la comunicazione, “il 24 di ogni mese”, dei successivi 50 di volta in volta individuati. La priorità l’avranno le sedi che per prime hanno aderito al piano.