Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Derby della Lanterna, Lecce batte Napoli: Doria vicino al baratro

Genova. Sale la trepidazione in attesa del derby e una scossa corre nelle vene dei tifosi, sia in quelle dei blucerchiati, che devono vincere per la salvezza, che in quelle dei genoani, che vogliono avere la soddisfazione di far retrocedere personalmente i cugini in serie B. Mentre l’attesa per la stracittadina numero 104 sale di minuto in minuto, migliaia di tifosi sono già arrivati in prossimità dello stadio e mentre la folla continua a confluire, sono giunti a Genova giornalisti provenienti da tutta Europa per assistere a quella che sarà una sfida dal grande eco mediatico, anche a livello internazionale.

Saranno i cugini genoani a mandare in B la Sampdoria o sarà quest’ultima ad avere la meglio? Mentre questa domanda è in attesa di una risposta, che giungerà solo al triplice fischio dell’arbitro Paolo Tagliavento, tutto è pronto per dare il via a questa grande sfida. Vista la vittoria del Lecce, la Sampdoria dovrà dare il tutto per tutto, giocandosi la stracittadina come se fosse la partita della vita.

Nulla è stato lasciato al caso, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza. Circa 500 steward e altrettanti agenti di polizia, carabinieri e guardia di finanza saranno in azione prima, durante e dopo l’evento, per garantire la sicurezza sia all’interno che all’esterno dello stadio Ferraris. E proprio per scongiurare possibili contatti tra le due tifoserie, la questura ha deciso di chiudere in entrambi i sensi di marcia corso De Stefanis e tutte le vie limitrofe all’impianto di Marassi già a partire dalle 12, per creare una sorta di zona sterile per il controllo e la prevenzione dei flussi degli spettatori. Sono stati rimossi anche i bidoni dell’immondizia e potenziate le linea Amt. L’apertura dei cancelli è fissata per ore 18.