Cede muro a Rapallo, Carannante: “Basta colate di cemento, megaprogetti e speculazioni” - Genova 24
Cronaca

Cede muro a Rapallo, Carannante: “Basta colate di cemento, megaprogetti e speculazioni”

Rapallo

Rapallo. Sul cedimento del muro di via Mameli a Rapallo, che ha portato all’evacuazione di tre persone nella notte è intervenuto Andrea Carranante, Pcl Tigullio. ” Ieri sera tornando a casa ho assistito ad una immagine sconvolgente, a fianco dello scavo che stanno realizzando per la speculazione dei box sotto l’inutile opera chiamata Chiesa di Sant’Anna, un condominio intero è stato danneggiato dai vampiri del cemento, assetati di speculazioni continue che imperversano in città da almeno 40 anni”.

“Nell’ultima campagna elettorale c’era stato promessa un’area verde il “central park”, ora basta – dice ancora Carannante – Basta colate di cemento, basta megaprogetti dispendiosi e inutili, ci avete ipotecato e devastato il futuro dei nostri figli, Rapallo è una bomba a orologeria, abbiamo bisogno di spazi verdi, scuole sicure, palestre, non abbiamo bisogno di box, cemento, chiese”.

“Rifiutiamo questo modo di gestire la città, blocchiamo questo piano, ieri sera c’è stato un vero e proprio rumore di terremoto, forse aspettiamo la disgrazia per fermarci?”

“Solidarietà totale con gli abitanti del palazzo – conclude l’esponente politico – e invito ai cittadini a farsi sentire per chiedere agli amministratori pubblici sempre più miopi di dare risposte subito”