Regione: cantieristica, accordo Tesoro e Cassa depositi prestiti per armatori - Genova 24
Economia

Regione: cantieristica, accordo Tesoro e Cassa depositi prestiti per armatori

costa crociere

Regione. Si è svolto questa mattina presso la sede della Regione Liguria di piazza De Ferrari l’incontro tra il presidente Claudio Burlando, il direttore generale del Ministero del Tesoro Vittorio Grilli, e l’amministratore delegato di Cassa depositi e prestiti SpA Giovanni Gorno Tempini, alla presenza dell’Assessore regionale allo Sviluppo Economico Renzo Guccinelli e di Giuseppe Pericu, membro del Consiglio di amministrazione di Cassa depositi e prestiti.

Nel corso della riunione sono stati analizzati gli ambiti di collaborazione tra Regione e Cassa depositi e prestiti e individuati i settori a sostegno dei quali la Cassa può intervenire attraverso diversi strumenti.
Tra questi, la cantieristica navale, che può beneficiare dell’intervento della cassa attraverso “Export banca”, lo strumento di export finance a supporto dell’internazionalizzazione delle imprese italiane, cui la Cassa ha già destinato 2 miliardi di euro nel 2011. Lo strumento è stato messo a punto in collaborazione con SACE e l’Associazione Bancaria Italiana.
Di sicuro interesse per Cassa depositi e prestiti il settore delle infrastrutture portuali, di elevata rilevanza a livello regionale.
Infine, possibilità di intervento per Cassa depositi e prestiti – attraverso strumenti di private equity – sono state individuate anche nella nautica da diporto.

“Abbiamo promosso questo incontro – dichiara il presidente Burlando con l’assessore Guccinelli – per dare la possibilità ai cantieri e agli armatori di poter usufruire in Italia di condizioni a sostegno degli investimenti analoghe a quelle di paesi quali la Germania e la Francia. Con questi strumenti – ha continuato Burlando – Cassa depositi e prestiti ritiene si possa competere con sistemi-paese che da sempre difendono la propria produzione di eccellenza, quale per noi senz’altro la cantieristica”.

“Cantieri, armatori e operatori del settore che fossero interessati a usufruirne, potranno rivolgersi a Cassa depositi e prestiti per conoscere queste nuove garanzie. La Regione Liguria valuta molto positivamente l’attenzione per il tema e la disponibilità dimostrati dal sistema bancario locale – ha concluso Burlando- ci auguriamo che questo segnale possa essere di stimolo anche per altre realtà bancarie nazionali”.