Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, Seconda Divisione: la Virtus Entella termina al quattordicesimo posto

Chiavari. Quando una squadra ancora in corsa per un obiettivo incontra una formazione che nulla ha da chiedere alla classifica, è normale, l’esito è spesso scontato. L’ultima giornata del girone A ha proposto diverse partite del genere e, infatti, tutto è andato secondo copione.

Questo vale anche per la Virtus Entella che ha perso per 3 – 2 sul campo di un Savona che ancora sperava di agganciare i playoff. Partenza decisa del Savona che all’11° trova già il goal: Tarallo incorna un calcio d’angolo perfetto e gli striscioni passano in vantaggio. Al 18° arriva il raddoppio dei locali: discesa di Facchinetti, tiro, palo, irrompe Tedesco e ribadisce in rete.

Al 28° lancio in area Soragna di testa manca lo specchio della porta. La seconda parte del primo tempo vede il Savona in avanti e i biancocelesti tentare le ripartenze. Al 42° Soragna in area riceve un bel pallone dalla sinistra ma Nicastro para senza problemi. Il primo tempo termina senza recupero.

All’8° della ripresa si registra un palo di Marrazzo dalla sinistra. Una serie di cambi, poi al 24° assist per Tarallo che prova la girata ma la palla finisce sul fondo. Il Savona ribadisce la propria supremazia: è Facchinetti a segnare la terza rete dopo un’azione solitaria e aver dribblato due avversari.

La Virtus Entella resta in dieci per l’espulsione di Merlin ma al 31° accorcia le distanze con Soragna. Al 38° ancora Soragna spiazza Nicastro dal limite all’incrocio. Ma i chiavaresi non costruiscono altri pericoli. La gara finisce qui e al fischio finale il Savona porta a casa i tre punti.

I biancocelesti sono scesi in campo con Mosca tra i pali; Del Brocco, Merlin, Zaccanti, Pondaco (Rega) in difesa; Cargiolli e Russo davanti alla retroguardia; Masi (Marrazzo), Ciarcià, Marianeschi (Currarino) in supporto alla punta Soragna.

Vediamo cos’è successo sugli altri campi. La Tritium capolista ospitava la Sanremese, compagine cui almeno un punto sarebbe ancora servito. La prima della classe, però, ha fatto valere le sue qualità e, con un goal di Sinato al 38° del primo tempo, ha conquistato i tre punti e la promozione in Prima Divisione, per la prima volta nella sua storia. I matuziani, invece, dovranno giocarsi la salvezza in uno spareggio con la Sacilese.

I friulani hanno pareggiato 1 a 1 sul campo del Rodengo Saiano: entrambe le reti sono giunte nella ripresa, segnate da Kabine al 13° e Ligori al 40°. I biancorossi hanno agganciato a quota 27 punti la Sanremese: dato che entrambi gli scontri diretti sono stati vinti dalla Sacilese, la gara di andata dello spareggio si giocherà domenica 22 a San Remo, il ritorno domenica 29 in terra friulana. La perdente del doppio confronto seguirà il Mezzocorona in serie D.

Il Feralpisalò ha piegato a domicilio un’ormai tranquilla Valenzana. Le marcature di Graziani all’8° e Prandi al 26° hanno portato i verdeazzurri sul doppio vantaggio; all’8° della ripresa ha accorciato le distanze Leonarduzzi. I gardesani giocheranno così i playoff nel ruolo di favoriti. Affronteranno in semifinale il Renate che non ha avuto problemi nel regolare un Montichiari privo di stimoli: 4 a 1 il risultato. Brognoli al 25° e Adobali al 47° del primo tempo e, nel secondo tempo, un’autorete di Antoniacci al 21° e un centro di Battaglino al 49° hanno spinto le pantere al successo; per i rossoblu goal di Saleri al 41° della ripresa.

L’altra semifinale vedrà di fronte Pro Patria e Pro Vercelli. I bianchi sono stati sconfitti al Piola dal Lecco per 2 a 1. Per gli ospiti doppietta di Fall, al 12° del primo tempo e al 21° della ripresa, intervallata dal pareggio di Santoni al 25°. Tutto facile per i bustocchi sul Mezzocorona: 4 a 0 con marcature di Pacilli al 4°, Serafini al 15° e al 32° e, nella seconda metà di gara, di Polverini al 3°.

Completa la giornata la vittoria per 2 a 0 della Sambonifacese sulla Canavese. Entrambe nella ripresa le segnature, realizzate da Faccini al 10° e Pietribiasi al 36°. I blaugrana, pur penalizzati di 8 punti, hanno chiuso a + 9 sulla zona playout. Dovranno ora però fare i conti con un’estate piena di incertezze. E, come ormai consuetudine, la squadra della provincia di Torino non è l’unica il cui destino appare appeso ad un filo. Tra penalizzazioni e fallimenti, la Lega Pro continua a perdere credibilità, più di ogni altra categoria del calcio. Troppe situazioni e vicissitudini imbarazzanti che hanno fatto crollare l’interesse di quella che una volta, nota come serie C1 e serie C2, aveva ben altro seguito.

I risultati della 34° giornata, nella quale sono state segnate 25 reti:
Pro Patria – Mezzocorona 4 – 0
Pro Vercelli – Lecco 1 – 2
Renate – Montichiari 4 – 1
Rodengo Saiano – Sacilese 1 – 1
Sambonifacese – Canavese 2 – 0
Savona – Virtus Entella 3 – 2
Tritium – Sanremese 1 – 0
Valenzana – Feralpisalò 1 – 2
ha riposato: Casale

La classifica finale del girone A della Seconda Divisione:
1° Tritium 59
2° Feralpisalò 57
3° Pro Patria 52
3° Pro Vercelli 52
5° Renate 50
6° Savona 49
7° Lecco 47
8° Montichiari 41
8° Rodengo Saiano 41
10° Casale 37
11° Canavese 36
12° Sambonifacese 34
13° Valenzana 33
14° Virtus Entella 31
15° Sacilese 27
15° Sanremese 27
17° Mezzocorona 23

Clicca qui per vedere le immagini della partita di ieri.