Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Basket, serie C: Cus Genova fuori in gara 3, questa sera è in ballo la salvezza

Genova. La finale playoff, la cui vincente salirà in serie C Dilettanti, vedrà di fronte Follo e Sarzana. Ma il Cus Genova può dire di aver vinto il suo campionato, giungendo oltre le aspettative.

I ragazzi allenati da Maestri e Pansolin hanno portato il Follo alla bella, espugnando la palestra dei rivali con 5 punti di scarto. Dopo due quarti combattuti, decisiva si è rivelata la terza frazione di gioco, nella quale i genovesi hanno iniziato a crederci e hanno raggiunto e superato i rivali. Il combattuto quarto tempo ha visto i biancorossi mantenere la testa avanti con gran carattere, prolungando la serie a gara 3.

Il tabellino:
Basket Follo – Cus Genova 67 – 72
(Parziali: 22 – 21, 41 – 36, 50 – 53)
Basket Follo: Pau 7, Malventi, Giusti 7, Fontana 9, Russo 8, Bambini 9, Bruni 4, Bellavista 19, Battista ne, Michelini 4. All. Rossi-Pedrini.
Cus Genova: Gonella ne, Bestagno 2, Toselli 3, Masnata 4, Dufur 4, Capecchi 13, Nasciuti 7, Cainero 14, Passariello 19, Gazzano 6. All. Maestri – Pansolin.
Arbitri: Nicolò Metti (Genova) e Luca Falletta (Loano).

Per l’occasione il Follo è stato multato di 300 euro “perché, a fine gara, una persona entrava in campo con intenti aggressivi nei confronti degli arbitri fermato dal dirigente addetto agli arbitri e di 150 euro “perché durante la fase conclusiva della gara il proprio pubblico colpiva con uno sputo il secondo arbitro e per offese verbali collettive frequenti del pubblico agli arbitri”. Il presidente degli spezzini Attilio Amadori è stato inibito a svolgere attivita federale e sociale fino al 25 maggio “perché presente tra il pubblico invadeva il campo i gioco, a fine gara, offendendo e minacciando gli arbitri”. Due giornate di squalifica al dirigente Andrea Amadori “per comportamento protestatario ed offensivo nei confronti degli arbitri e per non aver perso contatto visivo con il terreno di gioco, dopo essere stato espulso, rientrando in campo a protestare ad insultare, a fine gara”.

I blu si sono riscattati in gara 3. Il Cus Genova, privo di Nasciuti, infortunatosi nella partita precedente, non è riuscito a ripetere l’impresa di violare la palestra avversaria. Non sono stati sufficienti 10 punti di Gazzano e 9 ciascuno di Dufour e Cainero. E’ finita con il risultato di 58 – 47.

Nell’altra semifinale Sarzana ha chiuso i conti in due partite, battendo il Red Basket Ovada per 84 – 71. Questa sera alle ore 21,15 al Palamariotti della Spezia inizierà la serie finale tra Follo e Sarzana.

Per quanto riguarda la retrocessione, il fatto che il Tigullio sia sceso in serie C regionale, a differenza di quanto riportato nell’articolo precedente, non muta la questione. Solamente l’ultima classificata della poule retrocessione scenderà in serie D. E così, alle ore 21 di questa sera, Vis Basket e Pro Recco si giocheranno tutto. La vincente si salverà dato che, in caso di arrivo a pari punti, i genovesi sarebbero favoriti dagli scontri diretti.

Nella penultima giornata la Pro Recco si è presa la soddisfazione di battere il Pontecarrega Quezzi mentre gli arancioneri sono stati piegati dal Villaggio.

Per quanto riguarda il primo posto, dal valore platonico, il Sestri ha agganciato la Pontremolese battendola con 14 punti di scarto. Questo il tabellino dei sestresi: M. Zenobio 3, Valdata 5, Bochicchio 10, Dini 4, Giulini 18, Ferrari 5, Boschetti 11, Elefante 2, A. Zenobio 4, Mozzi 9.

I risultati del 4° turno:
A.B. Sestri – Pontremolese 71 – 57
Villaggio Sport – Vis Basket Genova 62 – 51
Pro Recco Basket – Pontecarrega Quezzi 78 – 73

La classifica della poule retrocessione:
1° Pontremolese 20
2° A.B. Sestri 20
3° Pontecarrega Quezzi 18
4° Villaggio Sport 12
5° Pro Recco Basket 8
6° Vis Basket Genova 6