Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Basket, la Coelsanus espugna Rapallo: il Tigullio fa ritorno nei regionali

Rapallo. Il Tigullio Sport Team saluta la serie C Dilettanti e fa ritorno in ambito regionale. Brutta notizia non solo per i biancorossi ma per il movimento ligure in generale che, in campo maschile, non riesce ad incrementare la propria presenza in ambito nazionale.

La squadra di coach Luca Macchiavello, dopo aver perso gara 1 a Varese con 6 punti di scarto, ha ceduto anche nel retour match, giocato a Rapallo. La Coelsanus, giovane compagine che conta ben tredici “under” su un roster di diciannove giocatori, ha prevalso con 11 lunghezze di margine.

Per il Tigullio comincia subito male. Reffi, Bigoni e ancora Reffi replicano ai primi canestri degli ospiti, ma una tripla di De Jonge e due liberi di Bernasconi portano il Campus sul + 5. Mariani accorcia, però Santa sbaglia l’impossibile al tiro e sono ancora Gandolfi e Bernasconi a colpire, quindi De Jonge manda in archivio il primo quarto con i lombardi avanti di 8.

Un canestro da fuori di Reffi apre le danze nel secondo, immediata la risposta di Bellotti da tre. Al 14° Rovati sbaglia dalla lunga distanza e Castelletta va ad appoggiare nella retina il 15 – 26. A quel punto il Covo di Nord Est e con un canestro di Mariani, un libero di Reffi e un centro di Tracchi, intervallato da un uno su due dalla lunetta di Castelletta, ricuce sul – 7. Castelletta fa suo un rimbalzo difensivo e De Jonge va a realizzare il 21 – 31. I locali si fanno battaglieri e con un parziale di 7 a 0 tornano in scia. Ma l’aggancio non riesce e poco prima dell’intervallo lungo Baracchini commette fallo su Castelletta che dalla linea della carità non sbaglia.

Una bomba di Preatoni saluta il ritorno delle squadre sul parquet. Mariani e un libero di Domenicucci scrivono il nuovo punteggio di 31 – 36. De Jonge infila una tripla, Pappalardo replica da due. In breve si passa dal 35 – 41 al 35 – 47, nuovo massimo vantaggio ospite firmato da Preatoni dalla linea dei 6,75 metri. Il Tigullio sembra al tappeto, ma Andrea Tracchi non ci sta. Prende per mano la sua squadra, cattura rimbalza, subisce falli e, mettendo a segno 11 punti di fila, la riporta sul – 1 tra gli applausi del pubblico presente che così torna a sperare. Un canestro da sotto di Balanzoni interrompe il parziale biancorosso. Pappalardo va a canestro ma è Bellotti a chiudere i conti del terzo quarto con una tripla.

Nel primo minuto dell’ultimo tempo il Tigullio mette a segno l’aggancio: Bellotti, Nalesso e Balanzoni dalla lunetta sbagliano, Pappalardo e Reffi vanno a segno: 52 – 52. Ma nemmeno questa volta i padroni di casa hanno la soddisfazione di mettere la testa avanti. Sono Reffi e Somaschini a far ripartire la Coelsanus. Mariani sbaglia un libero, segna il secondo. Poi ancora Varese: prima Balanzoni e poi Bernasconi bucano la retina per il 53 – 60. Tocca a Reffi provare a spronare i suoi, con un libero e un canestro da tre per il nuovo – 3. A questo punto il Tigullio, in debito d’ossigeno, molla la presa. De Jonge va a segno, poi si ripete dalla lunetta. Tra errori al tiro e palle perse, il Covo di Nord Est è costretto più volte al fallo. Cinque liberi segnati da Gandolfi creano un break incolmabile: 57 – 69. Tracchi non si arrende, ma è troppo tardi. I due liberi di Reffi che chiudono la partita, entrambi a segno, vengono tirati in un’atmosfera ormai cupa, con gli ospiti che si abbracciano in panchina e il pubblico di casa che inizia a sfollare, salutando una categoria che il Tigullio, dopo un pessimo avvio di stagione, ha provato in ogni modo a mantenere, senza però veder premiati i propri sforzi.

Il tabellino:
Covo di Nord Est Santa Margherita Ligure – Coelsanus Varese 61 – 70
Covo di Nord Est Santa Margherita Ligure: Pappalardo 8, Domenicucci 1, Reffi 15, Tracchi 21, Bigoni 3, Rovati, Mariani 11, Altemani ne, Baracchini 2, Vexina ne. All. Macchiavello, aiuto all. Mostardi.
Coelsanus Varese: Gandolfi 9, De Jonge 15, Preatoni 6, Bernasconi 14, Castelletta 6, Bellotti 6, Balanzoni 4, Fedrigo 6, Somaschini 4, Nalesso. All. Malavasi, aiuto all. Salvi.
Arbitri: Marco Scudieri (Maserada sul Piave) e Roberto Guarino (Trento).