Arresto Don Seppia: nelle intercettazioni frasi sconce e “irripetibili” - Genova 24
Cronaca

Arresto Don Seppia: nelle intercettazioni frasi sconce e “irripetibili”

intercettazioni telefoniche

Sestri Ponente. Le intercettazioni telefoniche fatte dai carabinieri nei confronti di Don Riccardo Seppia, arrestato ieri per presunti abusi su minore, risultano piuttosto esplicite. “E’ proprio un bel ragazzo, me lo sc…”. Questa è una delle frasi che il parroco di Santo Spirito avrebbe pronunciato al telefono parlando con una persona non identificata.

Secondo quanto si è appreso, le frasi e i toni utilizzati da don Riccardo e intercettate sarebbero in alcuni casi molto sconce, con parole che, da chi le ha ascoltate, vengono definite “irripetibili”. Nei giorni scorsi alcuni genitori di figli minorenni che abitano nei paraggi di via Calda, dove si trova la parrocchia, sono stati invitati dai carabinieri ad ascoltare brani intercettati di conversazioni di don Riccardo, nel tentativo di identificare voci e ricostruire eventi.