Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Andersen Festival, gran finale a Sestri Levante: 70 eventi con teatro, racconti e favole

Sestri Levante. E’ nel segno della festa, del teatro di strada, delle maratone di racconti e di favole, ma anche dell’esplorazione del resto del mondo che si svolgono le ultime due intensissime giornate di Andersen Festival, promosso dal Comune di Sestri Levante e realizzato da Artificio 23 per la direzione artistica di Leonardo Pischedda, iniziate nel segno della festa e insieme della solidarietà con la partecipazione degli operai di Fincantieri in testa al corteo dei bambini che come da consuetudine ha dato il via alla manifestazione.

Si inizia alle ore 10 al Convento dell’Annunziata con la cerimonia, sempre molto attesa, della proclamazione dei vincitori e della consegna del Premio H.C. Andersen- Baia delle Favole, il concorso per fiabe inedite ideato e presieduto dal prof. David Bixio, giunto alla sua 44ᵃ edizione. Con lui saranno presenti Angelo Berlangieri, Assessore alla Cultura della Regione Liguria, Annamaria Dagnino, Assessore al Turismo e Promozione Culturale della Provincia di Genova, il sindaco di Sestri Levante Andrea Lavarello, l’Assessore alla Cultura Valentina Ghio e il testimonial del premio Simone Cristicchi. E poi via! Con i quasi 70 eventi previsti dal pomeriggio del sabato alla notte della domenica per le vie, le piazze e le spiagge del borgo: per la sezione Narrazioni nella splendida cornice della Baia del Silenzio, ci saranno Paolo Hendel (sabato 28 maggio, 21.15) con Il tempo delle susine verdi, sul tema dell’amore, e poi domenica 29 maggio David Riondino con Dario Vergassola, in uno spettacolo pensato appositamente per l’occasione “Riondino novella Vergassola” (alle 19) e ancora alle 21.15 Tiziano Scarpa con i Marlene Kuntz per un onirico Show dei tuoi sogni. Già dalle 16 le vie e le piazze cittadine saranno animate dagli Acchiappafavole, guidati da Pietro Fabbri per il gruppo di lettura Feltrinelli-Teatro della Tosse (conclusione alle 18 al Convento dell’Annunziata con Cenerentola e speciale appuntamento – per pochi ascoltatori alla volta – nel Chiostro dei Cappuccini.

Alle 17 al Teatro Conchiglia si potrà ascoltare Matteo Razzini, vincitore dell’edizione 2010 del premio, in Esco così mi perdo, mentre alle 18.30 inizia la Maratona di Racconti, per una fascia preserale, che continua poi in “notturna” dalle 23 al Terrazzo del Fico, Convento dell’Annunziata.

A dare il senso della festa saranno ancora le compagnie di teatro di strada, da tanti paesi e continenti: a partire dal pomeriggio il pubblico potrà divertirsi con l’ironica arte clownesca di Dado, il cocktail di giocoleria e rap dei Funny Bones, lo spettacolo d’ispirazione anni ’20 di Cie Bluffonne, le evoluzioni aeree del duo femminile Tàkiti, la “strana coppia” di clown Oskar e Strudel, lo stralunato clown Hiltoff e il giocoliere Yuriy Longhi.

Alle 19 di sabato si inaugura nella Baia del Silenzio la sezione del Festival intitolata Realtà del Mondo e dedicata all’Africa, con Amel Moussa (poetessa tunisina) che, con Francesca Paci e M’Barka Ben Taleb (cantante danzatrice percussionista anch’essa tunisina) presenta Donne d’acqua/donne del Mediterraneo. Un darci un altro momento all’insegna della musica sarà ancora M’Barka Ben Taleb con il violoncellista Enzo di Somma alle ore 22.15 al Teatro Conchiglia.

In serata si anima la tenda del Circo, novità di quest’anno alla Baia delle Favole. Inizio alle 19.15 con Il Sacro della Primavera proposto dal Balletto Civile, poi alle 20.30 la prima nazionale della compagnia belga Cirque Cinrconcentrique, con Respir, poi ancora con l’anteprima di Scarpette Rosse dalla fiaba di H.C. Andersen, novità di Artificio 23 con la regia di Leonardo Pischedda, e infine alle 23.30 con My! Laika in Popcorn Machine, tutti spettacoli che si replicano anche la domenica. Alle 23 in conclusione dell’intensa giornata in Piazza del Comune si può assistere alle meraviglie dell’acrobatico teatro urbano e di danza della Compagnia francese In-senso in Suspend’s.

Domenica 29 maggio si apre alle 10 al Convento dell’Annunziata con il laboratorio gratuito per i bambini tenuto da Mus/e (fino alle 17), e tra ascolti della Maratona dei Racconti (dalle ore 10), divertimento del teatro di strada e spettacoli per Bambini al Convento dell’Annunziata, ha i suoi momenti conclusivi alle ore 23 al Teatro Conchiglia con Abdembi el Gadari Gnawa Bambara e Armando Corsi in Concerto, ponte musicale tra tradizione nordafricana e italiana, e, sempre nel segno della commistione di culture, con la Banda di Caricamento, che, dalle ore 17, porta la sua marcia musicale per le vie della città, trascinando il pubblico al Gran Finale in Baia delle ore 23.30… che dopo tornerà ad essere la Baia del Silenzio…. Fino al prossimo Andersen Festival.

Il festival è realizzato grazie al contributo di Regione Liguria, Provincia di Genova, Compagnia di San Paolo, Coop Liguria, Fondazione Carige, Arinox, Idrotigullio, Veolia, Sap, Banca Carige, Aipa. Sponsor tecnici: Fondazione Mediaterraneo, Cemusa, Università degli Studi di Genova, Atp.