Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A Palazzo Ducale il convegno “Unità, Federalismo, Fraternità: un percorso possibile” : presentazione della Carta di Genova

Genova. Inizierà tra poco meno di mezz’ora nella Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale il convegno “Unità, Federalismo, Fraternità: un percorso possibile”, sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica.

Lo scorso 1° febbraio tutte le forze politiche del consiglio comunale di Genova, hanno approvato una mozione con cui il capoluogo ligure aderisce all’Associazione Città per la fraternità impegnandosi con azioni concrete a promuovere una cultura ispirata ai valori civici del dialogo e della fraternità.

Il primo risultato di questa scelta è proprio il convegno nazionale promosso dall’Associazione Città per la fraternità e dal Comune di Genova per celebrare i 150 anni dell’ Unità d’Italia.

Il convegno vuole anche ricordare i 10 anni dalla cittadinanza onoraria a Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari e vera ispiratrice dell’associazione Città per la Fraternità e del Movimento Politico per l’Unità.

All’incontro parteciperanno sindaci e cittadini anche di altri comuni e regioni d’Italia, a sottolineare il respiro nazionale ed internazionale dell’iniziativa.

Il programma della giornata prevede: al mattino, una tavola rotonda sul tema del convegno che si concluderà con la presentazione della “Carta di Genova”, la quale sarà inviata al Parlamento, a tutti i Comuni d’Italia e a quanti (associazioni o enti) vorranno aderirvi; al pomeriggio, alcune testimonianze vive di fraternità, concretizzata sia a livello istituzionale sia a livello di società civile, perché il percorso della fraternità non è un’utopia ma una possibilità reale per la nostra società.

Il convegno si pone l’obiettivo di promuovere un nuovo percorso nel quale amministratori pubblici e cittadini, sotto la spinta di una fraternità intesa come categoria inedita della politica e come fondamento di una comunità dal volto umano, attivano laboratori di dialogo e di nuove progettualità.

Sarà presente il gruppo “Living the dream” con una performance musicale, mentre in piazza De Ferrari sarà allestito uno stand artistico-creativo per coinvolgere i passanti e la città. In parallelo anche una mostra con opere artistiche sul tema della fraternità.