Quantcast
Sport

Vittoria a Bari: la Sampdoria torna a sperare

Bari. Uno a zero: la Sampdoria, in trasferta a Bari, segna il gol (su rigore) e si aggiudica la prima vittoria dopo un digiuno lunghissimo e dopo sette giornate di sconfitte e tensioni anche molto forti con i propri tifosi.

Tre punti importantissimi, ma non troppo determinanti, per scacciare l’incubo della B e chiudere la porta al baratro che si è spalancato dopo la partenza di Cassano e Pazzini. Se il Grifone, con la vittoria a Marassi contro il Lecce, ha di fatto favorito gli “odiati” cugini, le vittorie di Cesena e Parma, al contrario, mettono i bastoni tra le ruote della salvezza blucerchiata. La situazione è dunque ancora difficile, per non dire ingarbugliata: la classifica continua a non perdonare la Sampdoria che nelle prossime quattro partite dovrà giocare fino all’ultimo minuto le sue chances, prima di tutto contro il Brescia, poi nel derby contro il Genoa e, infine, con Palermo e Roma.

Una partita che fino al gol di Pozzi sembrava stregata: la Sampdoria inizia il match con grinta e prova a bucare la rete senza riuscirci, la mira sbagliata e le parate di Gillet inchiodano il risultato sullo zero a zero. La Samp continua ad attaccare, ma spreca troppo. Al 34′ gol di Maccarone segna, ma la felicità dei tifosi dura meno di un secondo: l’arbitro annulla la rete. Le squadre vanno negli spogliatoi.

Al rientro, i ritmi si abbassano e la Sampdoria appare spenta. Il Bari, al contrario, sembra più intraprendente impegnando in più di un’occasione Curci. Passa il 13′ e Poli prova il sinistro, Gillet devia e il pallone tocca la traversa prima di uscire. Sul corner Huseklepp tocca da dietro Poli e lo mette giù, calcio di rigore per la Samp. Dal dischetto tira Pozzi: Gillet indovina la traiettoria ma non trattiene. E’ il gol del vantaggio blucerchiato. Sembra fatta, ma la Sampdoria mostra la sua fragilità psicologica, diventa pasticciona e rischia di vanificare tutto, rifugiandosi nella propria metà campo e lasciando troppo spazio ai padroni di casa. Nonostante i cinque punti di recupero, la Sampdoria riesce a portare a casa i tre punti. E se da oggi, agganciando il Lecce in classifica, i blucerchiati possono continuare a lottare, per il Bari, invece, non c’è più speranza.

Più informazioni