Quantcast
Cronaca

Vita da cani? Non a Genova: al via corso per avvicinare l’uomo al suo “migliore amico”

Genova. In Liguria sono 87.554 i cani regolarmente iscritti all’anagrafe canina regionale. ma sul territorio ligure solo circa il 50% è microchippato e iscritto in anagrafe, e dunque il numero reale dei cani presenti sul territorio regionale si avvicina presumibilmente alle 170.000 unità. Ma come migliorare la qualità di vita nostra e dei cani? Come relazionarsi con quattrozampe problematici? A queste e altre domande darà risposta il Corso per cinofili volontari organizzato dalla Lega Nazionale Difesa del Cane di Genova e dal Comune che si prefigge di far acquisire ai cittadini le competenze relative ad un corretto rapporto con il proprio animale: conoscere i criteri per la corretta gestione di un cane, informare sulla normativa, relazionarsi con le figure istituzionali.

“Il corso, completamente gratuito, inizia martedì 26 aprile e durerà fino a giugno. Prevede 27 ore di teoria e 6 di pratica – spiega l’assessore al Benessere animale del Comune, Pinuccia Montanari – E’ strutturato al fine di fornire le conoscenze di base per comprendere l’etogramma del cane, gli strumenti di relazione, il comportamento e conduzione del cane, le nozioni veterinarie fondamentali, le leggi”.

“Si tratta – afferma Pier Luigi Castelli, presidente della Lega del Cane genovese – di un corso per volontari cinofili ma anche per tutori di cani ‘impegnativi’ e per tutti i cittadini interessati. Chiunque potrà presentarsi a tutto o a parte del corso, a ingresso libero, senza nessun obbligo di prenotazione”.

L’Ordinanza del Ministero della Salute sulla “tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani” prevede, all’art. 1, che “il proprietario di un cane è sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell’animale e risponde, sia civilmente che penalmente, dei danni o lesioni a persone, animali e cose provocati dall’animale stesso”.

“Genova è una delle prime città d’Italia a rispondere ai dettati dell’Ordinanza ministeriale” commenta a questo proposito Montanari.

“La presenza degli animali nelle famiglie genovesi è un fenomeno di grande rilievo. In costante crescita – sottolinea Edgar Meyer, referente dell’Assessorato al Benessere animale del Comune – Quasi la metà delle famiglie genovesi vive con un animale domestico. E’ ipotizzabile che a in città abitino circa 50mila cani. Non tutti sanno come gestirli correttamente. Così, dopo il Regolamento Tutela Animali, ecco che il Comune si dota di un altro strumento per un corretto rapporto con gli animali in città”.