Quantcast
Cronaca

Spacciava droga, narcotizzava e derubava pazienti: rinviato a giudizio l’infermiere di Voltri

Genova. Si serviva della sua “uniforme” per narcotizzare e derubare i pazienti in cura all’ospedale di Genova Voltri. Salvatore Orlando, 49 anni, infermiere specializzato del reparto di chirurgia, è stato rinviato a giudizio, con diversi capi d’accusa: dall’esercizio abusivo della professione medica alla rapina, passando per il furto con destrezza, peculato ed evasione. La prima udienza, dopo che il gip ha respinto la sua richiesta di essere giudicato con rito abbreviato, è fissata per il 5 maggio.

Secondo gli investigatori, in due casi l’infermiere aveva prima narcotizzato gli anziani con pillole di sonnifero, in un altro sembra invece che avesse distratto la vittima facendola allontanare dalla stanza, per un bottino finale di alcune centinaia di euro, a cui poi Orlando aveva aggiunto una bottiglia di vino, rubata dalla stanza del primario e altro materiale trafugato dal reparto: nel suo appartamento i militari avevano infatti trovato garze, aghi e farmaci, tutto rubato dal nosocomio.

Fermato la scorsa estate dai carabinieri, Orlando era fuggito a Milano per procurarsi droga per cui, tra l’altro, nello scorso autunno era finito nei guai. Seguendo un giro di stupefacenti tra il capoluogo lombardo e quello ligure, il pm Panichi aveva individuato in lui uno dei corrieri di un giro di stupefacenti tra il capoluogo lombardo e quello ligure.