Quantcast
Sport

Sampdoria, pronostici favorevoli contro il Lecce

Genova. La sponda blucerchiata di Genova freme in vista della sfida salvezza contro il Lecce.  I tifosi domenica scorteranno la squadra dall’AC hotel di corso Europa fino allo stadio in un corteo di motorini. L’ennesima dimostrazione di affetto, ma anche un modo per dire ai propri beniamini che è giunta l’ora di svegliarsi.

Ma, i precedenti ufficiali tra le due squadre in Liguria sembrano essere tutti a favore della Samp. Sono infatti 18 e con una sola vittoria del Lecce (3-1, nella serie A 2005/06).

Nelle ultime 13 sfide ufficiali i blucerchiati hanno sempre segnato almeno un gol, per un totale di 32 reti all’attivo. L’ultimo digiuno interno doriano risale al 7 marzo 1982 quando, in serie B, fu 0-0.

Piuttosto negativo invece il bilancio di questa stagione. La Sampdoria ha vinto una sola volta nelle ultime 15 gare ufficiali: 3-1 sul Bologna a Marassi il 13 febbraio scorso, in serie A. Nelle rimanenti 14 partite solo 4 pareggi e 10 sconfitte. In 11 di queste 15 partite la Sampdoria non ha segnato. La Sampdoria è reduce da 4 sconfitte interne consecutive subite tutte in serie A, contro Genoa (0-1), Inter (0-2), Cesena (2-3) e Parma (0-1).

L’ultimo gol ufficiale segnato in assoluto dalla Sampdoria risale allo scorso 6 marzo quando, in serie A, venne sconfitta in casa per 2-3 dal Cesena. L’autore del secondo gol blucerchiato fu Maccarone su rigore al 90′: da allora sono trascorse le intere gare di campionato perdute per 0-1 contro Catania (in trasferta) e Parma (in casa), cui deve essere aggiunto lo 0-0 a Verona contro il Chievo, per un totale di 270′ di digiuno assoluto.

Quella contro il Cesena è la sola, delle ultime 7 partite disputate, in cui i liguri hanno segnato, rimanendo a secco nelle altre 6 occasioni. Stefano Guberti, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 200/a presenza ufficiale della propria carriera professionistica. Le attuali 199 presenze – collezionate indossando le maglie di Sassari Torres, Ascoli, Bari, Roma e Sampdoria – sono così suddivise: 74 in serie A, 69 in B, 29 in C-1, 11 in coppa Italia, 14 nelle coppe europee e 2 in altri tornei. Il debutto ufficiale assoluto di Guberti risale all’11 settembre 2005: Sassari Torres-Manfredonia 1-1, in serie C-1. Sono 7 i pareggi per 0-0 ottenuti dalla Sampdoria nella serie A 2010/11: i blucerchiati sono secondi alle spalle del Chievo per numero di pareggi ad “occhiali”: i veneti ne hanno ottenuti 8. Il Lecce, invece, è la sola squadra dell’attuale campionato a non aver ancora mai pareggiato per 0-0. L’ultimo 0-0 giallorosso è datato 30 maggio 2010, in casa con il Sassuolo, in serie B: da allora si contano 30 turni di campionato. David Di Michele ha nella Sampdoria la squadra contro cui ha finora realizzato il maggior numero di gol ufficiali in carriera professionistica: sono 8 sui 156 totali.

Queste le probabili formazioni che scenderanno domenica alle 15.00 a Marassi.

Sampdoria (3-5-2): 85 Curci, 25 Martinez, 28 Gastaldello, 26 Volta, 7 Mannini, 12 Tissone, 17 Palombo, 16 Poli, 3 Ziegler, 9 Pozzi, 32 Maccarone. (1 Da Costa, 78 Zauri, 18 Laczko, 4 Dessena, 8 Guberti, 27 Biabiany, 41 Macheda). All.: Cavasin. Squalificati: nessuno. Diffidati: Mannini, Ziegler, Poli, Dessena. Indisponibili: Semioli, Lucchini.

Lecce (3-5-2): 22 Rosati, 40 Tomovic, 14 Fabiano, 11 Mesbah, 8 Munari, 18 Giacomazzi, 10 Olivera, 91 Bertolacci, 20 Vives, 17 Di Michele, 27 Jeda. (81 Benassi, 2 Donati, 28 Brivio, 21 Grossmuller, 19 Piatti, 9 Corvia, 23 Chevanton) All.: De Canio. Squalificati: nessuno. Diffidati: Di Michele, Ferrario, Grossmuller, Brivio, Vives, Rosati. Indisponibili: Giuliatto, Ofere, Gustavo, Ferrario. Arbitro: Tagliavento di Terni.

Quote Snai: vittoria Sampdoria 2,10; pareggio 2,30; vittoria Lecce 4,50.