Quantcast
Sport

Sampdoria-Lecce 1-2, la contestazioe dei tifosi: “Cassano aveva ragione”

Genova. “Cassano aveva ragione”. E’ questo lo striscione che hanno esposto i tifosi blucerchiati alla fine della partita che ha visto il Lecce schiacciare la Sampdoria e conquistare tre punti fondamentali nella lotta alla salvezza.
Per la Samp, invece, l’incubo sembra non finire mai e la retrocessione in B è sempre più vicina.

Proprio per questo è stata a dir poco accesa la contestazione dei tifosi. Dalla tribuna e dalla Sud, infatti, quando il Lecce ha segnato il gol dello 0-2, sono incominciate a volare ingiurie contro la tribuna vip dove si trovano i rappresentanti della famiglia e della Fondazione Garrone. Momenti di grande concitazione, che hanno richiesto anche l’intervento della polizia e steward per isolare i due settori ed evitare eventuali scontri.

Un gara intensa quella che si è disputata oggi allo stadio Ferraris, intensa e ricca di spunti, con un primo tempo in cui è stato decisivo il gol di Di Michele, alla sua nona rete in carriera contro i blucerchiati.

Una partita combattuta anche nel secondo tempo, con un Lecce che ha cercato di non lasciare spazio alla squadra di casa, trovando il raddoppio con il gol di Olivera al 21′. Tre minuti dopo, però, è stato Maccarone ad accorciare le distanze. Ma è stato tutto inutile. Al 27′, altre brutte notizie per la Samp. Mannini fa fallo su Jeda, guadagnandosi il secondo cartellino giallo e la conseguente espulsione.

Per i blucerchiati, ormai in inferiorità numerica, non c’è stato nulla da fare. Alla fine dei 5 minuti di recupero la partita si è conclusa sull’1-2, con l’ennesima sconfitta e la grande delusione della tifoseria.