Sampdoria il giorno dopo, i tifosi: "I veri leoni erano sugli spalti, in campo solo capre" - Genova 24
Sport

Sampdoria il giorno dopo, i tifosi: “I veri leoni erano sugli spalti, in campo solo capre”

bandiere samp

Genova. “Siamo l’unica squadra che non riesce a fare gol..quindi dico che siamo la prima a scendere in categoria di B…perchè non provare a questo punto..Pozzi insieme a Macheda?…Che ne pensate?…Maccarone non la butta dentro neanche se lo spingi in rete insieme al pallone !!!!”. I commenti sulla pagina ufficiale della Sampdoria su Facebook si sprecano, i tifosi arrabbati e delusi commentano la partita di ieri contro il Chievo già da qualche minuto dopo il fischio finale.

“Sono in autostrada che rientro da Verona..dove sono andato e da dove rientro solo x i colori..giocatori indegni esattamente quanto il presidente..disgustato..neppure davanti a 4.000 tifosi ci mettono il cuore..e a fine partita ancora gli applausi si sono presi..perplesso sono”. Il post lasciato da Luciana è più che chiaro: “Serie B aspettaci….che purtroppo e li che finiamo…che schifo ragazzi….e dove sono i leoni?????? Io ho visto delle capre…..i veri leoni erano sugli spalti…..grande tifosi…..!!!!”.

Uniche parole meno negative le pronuncia Alberto Cavasin poco dopo la fine della partita:”Considero questo 0-0 un viatico importante verso sfide determinanti, come quella che giocheremo contro il Lecce domenica prossima. Abbiamo provato diverse varianti tattiche, alternando Biabiany a Pozzi, che rappresenta un recupero importantissimo, con Mannini e, nel finale, Guberti a sostegno del fronte offensivo, oltre a Maccarone. I gol arriveranno, stiamo lavorando sodo per migliorare questo aspetto”.

Quello che certamente non è mancato al Bentegodi di Verona è stato il tifo: 4 mila blucerchiati dagli spalti hanno incitato la squadra dal primo minuto di gioco.

Michelangelo nel suo post scrive: “A questo punto il video dovremmo farlo noi tifosi ai giocatori perchè a Verona noi abbiamo risposto ed eravamo piu di 4000…ma gli undici in campo sembravano delle checche impaurite…Indegni!…e si sono presi pure gli applausi per sto’ pareggio annunciato!!”.

“Ragazzi lo so che qualcuno è nauseato da tutti questi appelli ma domenica è davvero la partita della vita col LECCE…..vivere o morire….biglietti a 5 euro…..stadio eaurito e vediamo se ci leviamo da questa situazione”.

Oggi per la Samp giornata di riposo, Cavasin ha convocato tutti per domani, quando si inizierà a preparasi per la partita contro il Lecce della settimana prossima, una delle “finali-salvezza”.