Rugby, la Pro Recco sbrana Badia: salvezza più vicina - Genova 24
Sport

Rugby, la Pro Recco sbrana Badia: salvezza più vicina

sport

Recco. Una falsa partenza che ha visto il Med Italia subire una meta al 2° minuto di gioco ha fatto tremare il numeroso pubblico accorso al Carlo Androne per assistere ad una partita importantissima in chiave salvezza, ma gli squali si sono subito ripresi e sono stati capaci di chiudere il primo tempo sul 20 – 10 e l’incontro con il risultato finale sul 44 – 10, conquistando perentoriamente i cinque punti in classifica.

Il Badia, dopo la fiammata iniziale ed un calcio di punizione, non è più stato in grado di impensierire i padroni di casa, che hanno totalmente dominato in mischia chiusa, sfruttato al meglio le touche, difeso con ordine e messo a segno cinque mete, tutte su azioni di rolling maul. La sinergia tra i reparti ha funzionato bene, con l’apertura Sandri efficacissimo nei calci tattici. Da sottolineare anche l’8 su 8 dalla piazzola dell’estremo Ansaldi. Le mete biancocelesti sono state concretizzate da Borboni, Noto (due), Salsi e Kozul (classe 1991, alla prima segnatura in serie A).

Questa netta vittoria, unita ai risultati delle altre squadre, proietta la Pro Recco al settimo posto in classifica e allontana la zona calda della graduatoria. La salvezza non è ancora matematica ma è certamente più vicina. Questa partita, importantissima per il risultato ma anche per la carica che dà alla squadra e a tutto l’ambiente, è stata preparata ed affrontata con grande concentrazione e determinazione: servivano i cinque punti e sono arrivati, davanti ad un pubblico numeroso e appassionato.

Tra sette giorni gli squali saranno attesi da un altro scontro con una diretta concorrente per la salvezza, sul sempre difficile campo di Livorno.

Il tabellino:
Med Italia Pro Recco – Zhermack Badia 44 – 10 (p.t. 20 – 10)
Med Italia Pro Recco: Ansaldi, Del Ry, Becerra, A. D’Agostini, Besio (s.t. 28° M. D’Agostini), Sandri, Castillo, Salsi, Orlandi (s.t. 37° Kozul), Lopez, Bonfrate, Metaliaj (s.t. 24° Vallarino), Borboni (s.t. 37° Di Vito), Noto, Casareto (s.t. 23° Sciacchitano).
All. Ferrari.
Zhermack Badia: Buatava, Pagliarini (s.t. 15° Tinazzo), Rosi, Candian (s.t. 5° Holgate), Venturi, Fratini, Flagiello, Bonini (s.t. 1° Oliviero), Teodorini, Daher (s.t. 19° Galasso), De Gaspari (s.t. 7° Riedo), Sola (s.t. 15° Avanzi), Fanchin (p.t. 15° Michelotto, s.t. 23° Fanchin), Guglielmo, Brancalion. All. Bordon.
Arbitro: Damasco (Napoli).
Marcature: p.t. 2° m Pagliarini, tr Fratini (0 – 7), 12° m Borboni, tr Ansaldi (7 – 7), 17° m Noto, tr Ansaldi (14 – 7), 20° cp Fratini (14 – 10), 29° cp Ansaldi (17 – 10), 37° cp Ansaldi (20 – 10), s.t. 6° m Noto, tr Ansaldi (27 – 10), 14° m Salsi, tr Ansaldi (34 – 10), 19° cp Ansaldi (37 – 10), 40° m Kozul, tr Ansaldi (44 – 10).
Cartellini gialli:p.t. 15° Flagiello (B), s.t. 1° Casareto (R), s.t. 37° Teodorini (B).

I risultati della 19° giornata:
St Udine – San Gregorio Catania 15 – 25 (0 – 4)
Franklin&Marshall Cus Verona – Amatori Milano 28 – 27 (5 – 2)
Rugby Banco di Brescia – Consiel Firenze 10 – 16 (1 – 4)
Med Italia Pro Recco – Zhermack Badia 44 – 10 (5 – 0)
Fiamme Oro Roma – Cammi Calvisano 10 – 16 (1 – 4)
Livorno Rugby – M-Three Orved San Donà 29 – 30 (2 – 4)

In classifica la Pro Recco guadagna due posizioni:
1° Cammi Calvisano 77
2° San Gregorio Catania 68
3° Fiamme Oro Roma 65
4° Consiel Firenze 60
5° M-Three Orved San Donà 58
6° Franklin&Marshall Cus Verona 55
7° Med Italia Pro Recco 30
8° Rugby Banco di Brescia 28
9° St Udine 26
10° Livorno Rugby 20
11° Zhermack Badia 17
12° Amatori Milano 13

Gli incontri del prossimo turno, in programma domenica 10 aprile:
San Gregorio Catania – Fiamme Oro Roma
Amatori Milano – Consiel Firenze
Zhermack Badia – St Udine
M-Three Orved San Donà – Rugby Banco di Brescia
Cammi Calvisano – Franklin&Marshall Cus Verona
Livorno Rugby – Med Italia Pro Recco