Rixi (Lega Nord): “La Regione finanzia gli studenti immigrati e abbandona i liguri” - Genova 24
Politica

Rixi (Lega Nord): “La Regione finanzia gli studenti immigrati e abbandona i liguri”

edoardo rixi

Regione. Edoardo Rixi, Capogruppo della Lega Nord in Regione Liguria, ha interrogato la Giunta riguardo ad un finanziamento pubblico di 30 mila euro al “Centro Studi Medì. Migrazioni nel Mediterraneo”. Tale Centro si occupa di inserire gli studenti extracomunitari nell’Università di Genova.

Secondo l’esponente del Carroccio “La Regione finanzia gli studenti immigrati che vivono a Genova e non tutela minimamente quelli liguri che vivono lontano dal Capoluogo. In Liguria molte famiglie devono affrontare spese spesso proibitive per permettere ai propri figli di raggiungere l’Università, basti pensare a chi vive nell’imperiese, nello spezzino o nello stesso entroterra genovese. Per costoro la tanto decantata solidarietà delle sinistre non vale. Il messaggio che la Regione Liguria manda ai suoi cittadini è chiaro: meglio essere un immigrato a Genova che un ligure della provincia”.

“Sono queste politiche al contrario” attacca il Capogruppo leghista “che stanno facendo emigrare oltre Appennino le nostre giovani generazioni, trasformando la Liguria e la stessa Genova in posti sempre più grigi e privi della parte più dinamica della società. Sapendo” conclude Rixi “che è già pronta l’accusa di razzismo, l’atto dovuto della sinistra quando è priva di proposte concrete, rispondo che aiutare gli extracomunitari ad integrarsi può essere giusto, ma solo dopo che si sia già fatto tutto il possibile per i cittadini liguri. Prima la nostra gente”.

“È stato riconosciuto un contributo – ha confermato l’assessore alle politiche dell’immigrazione Giovanni Enrico Vesco – a un progetto di ricerca che esamina il percorso di studio di ragazzi stranieri nati o cresciuti in Italia per capire quali difficoltà incontrano. Tutto questo in base alla legge regionale 7/2007 che stabilisce parità di trattamento fra studenti stranieri e italiani: si tratta di un progetto di ricerca sociale su Genova e Milano i cui risultati daranno strumenti scientifici e strategici per un’integrazione reale e per garantire mobilità sociale anche agli stranieri”.