Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rissa tra migranti, Rixi: “L’emergenza immigrazione getta nel caos Comune e Regione”

Più informazioni su

Regione. “La sinistra avrà dei discreti amministratori ma ha dei pessimi governanti,” dichiara il Capogruppo del Carroccio in Regione Edoardo Rixi “infatti all’improvvisa emergenza immigrati il Governatore della Liguria ed il Sindaco di Genova non sono stati capaci di dare risposte concrete ed hanno scaricato tutto il problema sui lavoratori della CULMV”.

“Io faccio il plauso ai portuali genovesi che si sono messi a disposizione al posto delle istituzioni locali per affrontare il problema tunisini, ma non si possono lasciare soli. È inutile che il Presidente della Regione dichiari solo a parole la sua vicinanza con i lavoratori. La rissa tra nordafricani” continua Rixi “sta a dimostrare la necessità di un CIE in Liguria. Fa strano che la sinistra che si è sempre dichiarata solidale con gli extracomunitari si è dimostrata incapace di dare risposte a qualche centinaio di tunisini che sono arrivati nella nostra città. Il caos ormai regna sovrano. All’incapacità dell’amministrazione comunale di trovare risposte reali di accoglienza si aggiungono le dichiarazione del Presidente della Regione, che invece di dotare la Liguria di una struttura dove mettere gli immigrati irregolari presenti sul nostro territorio in attesa di espulsione ha pensato bene di attaccare Questore e Prefetto, gli unici che al momento stanno cercando di fare il loro dovere. È troppo facile non volere il CIE a casa propria ma volere poi che le altre Regioni si facciano carico dei nostri clandestini. Un vero Governatore deve dotare la propria Regione delle strutture necessarie. In questo momento” conclude il Capogruppo leghista “le divisioni non aiutano a risolvere i problemi e ci dispiace che il Presidente della Regione non abbia voluto assumere in questa emergenza un ruolo istituzionale ma abbia preferito nascondersi dietro la sua ideologia.”