Quantcast
Politica

Regione, Bagnasco (Pdl): “Nel partito non ci sono differenziazioni tra Guelfi e Ghibellini”

Regione. “In relazione alla situazione del gruppo consigliare del Pdl e non volendo assolutamente entrare nel merito di quanto apparso sugli organi di stampa voglio solo precisare che all’interno dello stesso e del partito non esistono, se non artificiose, divisioni tra cattolici e laici – dichiara Roberto Bagnasco – i temi in discussione erano gli atteggiamenti più o meno compatibili con l’organizzazione del gruppo, le posizioni politiche degli interventi dei consiglieri, la gestione dei dibattiti in consiglio e la divisione dei compiti. Neanche lontanamente quindi differenziazioni di coscienza religiosa o artificiose divisioni tra Guelfi e Ghibellini”.

“Tanto più – aggiunge Bagnasco – che la stragrande maggioranza degli esponenti del Pdl e del gruppo consigliare provengono da una matrice vicina alla dottrina sociale della Chiesa. Scandroglio, Scajola, Saso, Garibaldi, Gasco, Rosso, solo per citare alcuni, senza fare torto agli altri, provengono da una matrice ben precisa. Il tutto ovviamente senza volere dare benemerenze ad alcuno o patenti a qualcun altro, ma sempre nel rispetto della cultura liberale del nostro partito”.

“Le divisioni, purtroppo se ci sono, hanno un carattere molto meno significativo.” conclude Roberto Bagnasco.