Quantcast

Rapallo, premio alla carriera per Warren Spector: “Io come Bulth e Roy Disney, un sogno”

Rapallo. Riflettori puntati sui videogiochi a Cartoons on the Bay, nel giorno dedicato alla cross-medialità. Ospite d’eccezione l’autore di videogiochi statunitense Warren Spector, uno dei più apprezzati e prolifici protagonisti del mercato video-ludico internazionale, creatore – tra i tantissimi altri – del videogioco “Disney Epic Mickey”

“Sono onorato di ricevere questo premio, in passato assegnato a figure come Roy Disney, Gene Deitch, Don Bluth e Mauricio De Sousa – ha detto Spector – e il fatto che ciò accada a così poca distanza dall’uscita di Disney Epic Mickey rende il tutto ancora più speciale. La mia speranza è che ciò rappresenti non solo un importante momento per la mia carriera, ma anche l’inizio di cose sempre più grandi”.

A consegnare il premio alla carriera a Warren Spector, Roberto Genovesi, Direttore artistico del Festival Internazionale di animazione e cross-medialità: “Entrambi i premi alla carriera di quest’anno sono stati assegnati a professionisti che si accostano all’animazione provenendo da altri mondi, a dimostrazione di un sempre più serrato interscambio tra realtà apparentemente lontane, come quella dei videogiochi e dei cartoni animati”.

“I videogiochi sono visti sempre di più come opera artistica – ha sottolineato Marco Accordi Rickards, Presidente dell’Associazione Italiana Opere Multimediali e Interattive – e sono sempre più in grado di veicolare importanti messaggi, ma senza la presunzione di voler lanciare giudizi morali”.

“Nei miei prodotti – ha continuato Warren Spector – il giocatore è posto davanti ad una serie scelte che lo spingono ad interrogarsi su importanti questioni morali, situazioni in cui non c’è mai una risposta giusta ed una sbagliata: si può arrivare ad uno stesso finale percorrendo strade diverse, l’importante è utilizzare il proprio istinto e la riflessione”.

Entusiasta del suo ultimo lavoro, Disney Epic Mickey, Warren Spector ha annunciato che a breve verranno lanciate grandi novità sviluppate sul brand del personaggio del gioco. “Lavorare con Disney è stata un’esperienza incredibile”, ha detto, “Mickey Mouse è la loro proprietà più preziosa e gelosamente custodita. L’eccitazione di poter accedere all’archivio storico e mettere mano sui primi materiali mi faceva saltare sulla sedia come un bimbo. Allo stesso tempo la pressione era molta e l’aspettativa altissima. È stata una vera sfida che spero di aver vinto”.

Più informazioni