Quantcast
Cronaca

Profughi a Genova, Forza Nuova: “Ci opporremo con ogni mezzo”

Genova. “Forza Nuova dopo aver bloccato la frontiera con Francia domenica pomeriggio, è pronta ad altre iniziative molto più eclatanti a Genova per contrastare l’arrivo e l’ospitalità nel pieno centro città di quasi 400 individui di nazionalità tunisina”. Lo ha comunicato oggi la federazione provinciale dopo la presentazione del piano comunale sull’emergenza profughi presentato oggi a Tursi.

“La generosità del sindaco di Genova e della sua amministrazione per i clandestini e gli irregolari è nota da sempre ma non pensavamo che il livello di irresponsabilità, incompetenza e menefreghismo nei confronti dei cittadini genovesi, arrivasse a questi livelli. L’assessore Pastorino, che dovrebbe pensare alle case popolari da dare ai genovesi, ignaro di come è ridotta la vicina Ventimiglia, della disperazione e della rassegnazione del sindaco Scullino e del grave problema legato alla sicurezza, ha dichiarato che il Comune ha già stanziato più di 100 mila euro per sistemare, a tempo di record, diverse strutture da tempo abbandonate per l’incuria dell’amministrazione comunale, in pieno centro città: l’ ex scuola Marco Polo in piazza Nievo a Quarto (65 persone, lavori per 50 mila euro, pronta in una settimana), palestra ex idrocarburi a Marassi in via Rubino (40 persone, lavori per 50 mila euro, pronta in 15 giorni), ex scuola Barabino in via Palazzo della Fortezza (95 persone, un mese di lavori)”.

“Prendiamo atto che dopo aver pianto miseria per mesi, minacciato e attuato il taglio ai servizi sociali, lasciato la città al buio, il comune di Genova trova miracolosamente i soldi per gli immigrati clandestini.
Forza Nuova promette le barricate e si opporrà con tutti i mezzi necessari, anche legali, per non permettere che i soldi dei genovesi vengano concessi a individui che non avrebbero neanche il titolo, in quanto clandestini, per risiedere sul territorio nazionale”.