Precari Ist e Gaslini, Cgil: “Basta con i rimpalli tra Regione e Istituti” - Genova 24
Cronaca

Precari Ist e Gaslini, Cgil: “Basta con i rimpalli tra Regione e Istituti”

precari gaslini

Genova. “Regione e Istituti la smettano di scaricarsi a vicenda le responsabilità sui precari di Ist e Gaslini”. Il j’accuse arriva oggi dalla Funzione Pubblica della Cgil, dopo che i ricercatori precari avevano rivolto un appello al ministro Fazio in visita venerdì a Genova e allo stesso presidente Claudio Burlando, che proprio ieri aveva risposto che il compito di avviare i percorsi di stabilizzazione era non dell’ente ma del Governo.

“La Regione – spiega Sandro Alloisio Segreteria FP Cgil Genova – per parte sua deve chiarire subito se le norme che ha stabilito per le assunzioni nelle aziende sanitarie ed in particolare quanto previsto dalla legge regionale n. 22 del 24 dicembre 2010, recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione Liguria” che all’art. 7 precisa che costituisce un illecito penale se si procede alle assunzioni di personale senza deroga Regionale, si applicano anche per i precari della ricerca”.

“Si confermi quindi che i provvedimenti assunti dagli Istituti e approvati da Regione e Ministero per la stabilizzazione del personale precario della ricerca sono immediatamente esigibili e per parte nostra ci impegniamo a sollecitare le amministrazioni dei due Istituti e se il caso, a stazionare con un presidio sotto le loro sedi fino a quando non si procederà rapidamente a definire le procedure di emanazione dei bandi di concorso – conclude Alloisio – così come previsto dalla legge Regionale di stabilizzazione dei precari della ricerca”.