Pallavolo, poule promozione D femminile: Lavagna a secco - Genova 24
Sport

Pallavolo, poule promozione D femminile: Lavagna a secco

pallavolo femminile

Rapallo. La nuova formula della serie D presenta la seconda faccia della medaglia. Quella positiva si è potuta notare sul finire della prima fase, con i tanti incontri che, anche negli ultimi turni, sono stati combattuti perché valevano qualcosa sul piano della classifica. Ora però, partendo con una situazione già sgranata, per molte squadre vengono meno stimoli dettati dalla graduatoria.

Una di queste potrebbe essere la Pro Recco, ma per le giocatrici guidate da Alessandro Domenici, nel match contro la capolista, l’impegno è stato massimo. Le reccheline hanno affrontato il Laigueglia decise a metterle i bastoni tra le ruote. La volontà è stata tanta, ma l’impresa non è riuscita. Il Pirata si è aggiudicato i primi due parziali per 25 a 22. La Pro Recco ha reagito, vincendo alla grande il terzo, ma nel quarto è crollata.

Tutto facile per il Latte Tigullio Rapallo, lanciatissimo verso il salto di categoria. La compagine allenata da Fausto Valle si è sbarazzata in 3 set dell’Alassio. L’incontro è stato molto rapido, soprattutto a causa di un secondo set letteralmente a senso unico, nel quale le ospiti si sono fermate a 9 punti.

L’Admo Lavagna, invece, ha perso tre punti importantissimi. Le biancoverdi sono state sconfitte per 3 a 0 dal Bordighera. Il risultato non deve trarre in inganno. La sfida sarebbe potuta terminare anche con il risultato opposto, perché tutti i parziali si sono risolti sul filo di lana. Ma, per la loro scarsa lucidità nei momenti decisivi, per la grinta delle avversarie e per un pizzico di sfortuna, le lavagnesi hanno ceduto tutti e tre i set con il minimo scarto. In particolare quello intermedio è stato particolarmente beffardo, con le giocatrici condotte da Stefano Capponi che si sono arrese per 38 a 36.

Il Volare sembra dover riporre fin da subito le proprie ambizioni di centrare un posto tra le prime tre. La compagine di Arenzano e Voltri, nella palestra Lanfranconi, ha dovuto fare i contri con un brillante Spezia Elettrosistemi che ha portato a casa l’intera posta.

Anche l’Uscio è destinato a recitare un ruolo da comprimario in questa fase. La formazione guidata da Paolo Ciancarelli, in casa di una delle candidate al salto di categoria, l’Albisola, è stata battuta in tre set. Equilibrato il primo parziale, risoltosi solamente nelle battute finali. Poi le locali hanno dilagato. Quanto accadeva sul campo da gioco, però, è passato in secondo piano per il malore accusato da Francesco Ponzio, arbitro della gara. La partita è stata a lungo interrotta mentre Ponzio veniva soccorso. In seguito ha diretto il secondo arbitro, anche se da quel momento in poi le giocatrici hanno affrontato l’impegno con ben altro spirito.

I risultati della 1° giornata:
Pro Recco Pallavolo – Il Pirata Laigueglia 1 – 3 (22/25 22/25 25/16 12/25)
Iglina Pallavolo Albisola – Volley Uscio 3 – 0 (25/22 25/10 25/12)
Volare – Spezia Elettrosistemi 0 – 3 (18/25 18/25 26/28)
Centro Volley Bordighera – Admo Volley Lavagna 3 – 0 (25/23 38/36 25/23)
Latte Tigullio Rapallo – Monti Ascensori Alassio Volley 3 – 0 (25/18 25/9 25/19)

In classifica l’Admo Lavagna scivola a 5 lunghezze dalle posizioni che valgono la serie C:
1° Il Pirata Laigueglia 25
2° Latte Tigullio Rapallo 23
3° Iglina Pallavolo Albisola 20
4° Spezia Elettrosistemi 15
5° Admo Volley Lavagna 15
6° Volare 11
7° Volley Uscio 9
8° Centro Volley Bordighera 9
9° Pro Recco Pallavolo 4
10° Monti Ascensori Alassio Volley 4

Sabato 2 aprile alle ore 18 il Rapallo riceverà il Bordighera e, in contemporanea, la Pro Recco sarà in campo ad Alassio. Alle ore 21 l’Uscio farà visita al Laigueglia, mentre domenica 3 alle ore 17 si affronteranno Lavagna e Volare.