Quantcast
Sport

Pallanuoto: la Pro Recco si prepara all’impegnativo derby contro il Bogliasco

Recco. La Ferla Pro Recco si prepara per la gara di andata semifinale scudetto, prevista per venerdì alle ore 20.30 alla piscina di Sori, contro il Bogliasco.

Sul bordo della piscina ieri sera durante l’allenamento mancava il mister (a Grosseto per ricevere un importante riconoscimento) ma, come sempre, c’è Eraldo Pizzo, che compie 73 anni, e su Pro Recco-Bogliasco ha molto da dire.

“Per noi è positivo perché evitiamo una trasferta, ne abbiamo già tante, per la pallanuoto onestamente, sarà una semifinale ligure, molto probabilmente una finale ligure, e forse non è un bene. Chi ne trae beneficio è sicuramente il Bogliasco che ha disputato un campionato straordinario ottenendo grandi risultati. Voglio fare i complimenti all’allenatore perché meritano per quello che hanno fatto”.

La squalifica di Camilleri può cambiare qualcosa: “Credo proprio di si. Ha dimostrato di essere un giocatore importante, per loro è una perdita, ad esempio contro il Brescia abbiamo visto anche le sue qualità da tiratore. Noi abbiamo gli uomini per marcare i loro migliori, ma se Camilleri non c’è è meglio”.

“Siamo sereni anche se avevamo otto atleti impegnati con la Nazionale italiana, mi preoccupano un po’ tutti i viaggi e la stanchezza sia fisica sia mentale che si accumula, so anche che i nostri sono abituati a lottare su tutti i fronti, spero che anche quest’anno riescano a restare concentrati per un altro mese e mezzo di grandi battaglie”.

A cominciare da Rjieka mercoledì prossimo e subito dopo nuovamente il Bogliasco: “A distanza di 48 ore – comenta Pizzo – una dall’altra, non sarà facile. Ci vorrà che Pino Porzio ci metta del suo per dare modo ai ragazzi di recuperare”.