Odissea di Vesco in autostrada: i pendolari bacchettano l’assessore: “Troppe deleghe lo stancano” - Genova 24

Odissea di Vesco in autostrada: i pendolari bacchettano l’assessore: “Troppe deleghe lo stancano”

Enrico Vesco

Genova. Dopo la sfuriata dell’assessore regionale ai Trasporti Enrico Vesco riguardo all’“odissea” nel maxi ingorgo che lunedì ha interessato gli automobilisti che da ponente si dirigevano verso la città, a causa dei cantieri sulla A10, continua la polemica. Già replicato dall’assessore al traffico del Comune di Genova, Simone Farello, il quale ha difeso il rapporto di comunicazione tra Comune e società Autostrade, Vesco ora viene “bacchettato” anche dal blog genovamilano.blogspot.com, il sito dedicato ai pendolari che dal 2003 analizza la circolazione dei treni più utilizzati fra Genova e Milano, monitorando puntualità, decoro, pulizia e sicurezza e segnalando le problematiche relative alla linea.

Occupandosi prevalentemente dei pendolari che ogni giorno percorrono le linee tra Milano e il capoluogo ligure il sito internet non ha ben digerito in particolare una frase pronunciata dall’assessore: “Mi auguro che odissee come quella di ieri sera non capitino più. La cosa che mi ha stupito è che ho trovato gli automobilisti molto più calmi dei pendolari, non ci sono stati caroselli di clacson e tutti hanno mantenuto la calma”.

“Crediamo che l’Assessore Vesco (che oltre alla delega ai Trasporti, annovera anche quelle alle Politiche Attive del Lavoro e della Occupazione e alle Politiche dell’Immigrazione) in questi giorni sia molto stanco proprio per il superlavoro imposto dalla gestione delle 3 deleghe e non si sia spiegato molto bene con il giornalista – fanno presente in una nota stampa i blogger di genovamilano.blogspot.com – Crediamo infatti che la frase sia parecchio infelice nei confronti di migliaia di pendolari ferroviari liguri, trattati alla stregua di isterici”.

Un difesa di categoria che sfocia poi in un’accusa diretta all’assessore, qui invitato a riflettere se in grado o meno di gestire tre deleghe contemporaneamente.

“Ogni giorno l’Assessore Vesco gira la Liguria per intervenire a vertici o riunioni per risolvere problematiche di Aziende in crisi o sull’orlo della chiusura e per fronteggiare le numerose problematiche di perdita del lavoro da parte di centinaia di cittadini liguri – si legge nel comunicato stampa – Ora si è aggiunta l’emergenza “Ventimiglia” con le migliaia di rifugiati e immigrati tunisi accampati nei pressi della stazione di Ventimiglia, emergenza che sta coinvolgendo Vesco in prima persona. Pur considerando le indubbie qualità di Vesco in termini di impegno, attenzione e dedizione a tutte le problematiche, ci chiediamo se sia posibile poter gestire 3 tematiche di così straordinaria importanza per la Liguria come Trasporti, Lavoro e Immigrazione e e sia giusto o meno non poter contare (come altre regioni) su un Assessore ai Trasporti a tempo pieno”.