Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Napoli – Genoa: odore di biscotto al San Paolo

Napoli. Tutto pronto per l’evento sportivo di cui tutto il mondo del calcio dovrebbe andare fiero. Sabato 30 aprile si giocherà Napoli-Genoa, la superclassica del gemellaggio made in Italy. Per l’occasione sono già andati a ruba 20 mila biglietti e molti tifosi rossoblù hanno già aderito all’iniziativa ‘Birra Moretti’, che permetterà loro di assistere al match gli uni affianco agli altri su uno speciale divano appositamente allestito nei distinti inferiori dello stadio San Paolo.

Alcuni supporter partenopei ospiteranno in casa propria gli amici genoani già la sera prima dell’incontro di sabato. Tutto perfetto, nel segno del calcio, della sportività, del fair play. Ma visto la differenza in classifica e gli obiettivi di fine stagione, qualcuno sente già odore di biscotto. Appena usciti da due sconfitte consecutive e passati dalla seconda alla terza posizione in classifica, Mazzarri & Co. non possono più permettersi di sbagliare in ottica Champions e spianare la strada a Lazio, Roma e Juve.

Il Geno, 10° in classifica, ormai conquistata la salvezza, non ha più obiettivi da raggiungere se non quello dei 51 punti chiesto dal presidente Preziosi. Proprio il patron del Grifone, sembra smentire le voci dell’accordo tra le due società: “A Napoli ce la giocheremo fino alla fine – ha detto Enrico Preziosi ai microfoni di Radio Kiss Kiss – In questo campionato il Napoli non aveva mai perso due volte consecutive: mi aspetto che contro noi sia più concentrato e deciso a fare risultato. Ma posso garantire che il Genoa onorerà il campionato fino alla fine – ha continuato Preziosi  – così come abbiamo già fatto col Brescia e col Lecce, faremo col Napoli, la Sampdoria ed il Cesena”.

Nonostante dal 2007 il Napoli di De Laurentiis non sia mai riuscito a battere in casa il Genoa (2 ko ed un pareggio), questa potrebbe comunque essere la volta buona.

E voi…sentite odore di biscotto?