Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liguria, i risultati della prima campagna Arpal: 97% delle spiagge conforme

Più informazioni su

Liguria. La stagione balneare prenderà il via il primo maggio e Arpal comunica i risultati della prima campagna di controlli che oggi si conclude: la Liguria si avvia con il 97% di spiagge conformi.

Sui 406 punti di campionamento, sono 394 quelli già ad oggi conformi alla normativa, che prevede almeno un controllo mensile per i parametri microbiologici (Enterococchi intestinali ed Escherichia coli). Ulteriori 6 punti del ponente potrebbero risultare positivi domani mattina, quando il laboratorio di Imperia fornirà i risultati dei campionamenti suppletivi realizzati.

La fotografia odierna del mese di aprile migliora il già eccellente 93% registrato nel 2010. Questo risultato si deve a due distinti fattori: da una parte hanno funzionato le opere di gestione adottate e comunicate dai diversi Comuni, che hanno portato all’esito favorevole di quattro controlli consecutivi, tali da permettere di riaprire nove punti precedentemente chiusi per inquinamento diffuso (in Regione ne restano ancora quattro); dall’altra il mese di aprile in Liguria ha presentato precipitazioni ridotte a meno di un terzo rispetto al 2010, quasi 600 mm a fronte dei quasi 2000 mm (fonte CFMI-PC di Regione Liguria-Arpal), che quindi hanno contenuto lo scarico di acque di dilavamento da terra a mare.

“I punti storicamente più a rischio – conferma Rossella D’Acqui, direttore scientifico Arpal – sono quelli vicini alla foce dei torrenti, che portano in mare quanto raccolgono sul loro percorso, inquinanti compresi”.
Bisogna tuttavia sottolineare la differenza, che la legge prevede, fra il controllo della conformità, verificato mensilmente su tutti i 406 punti e la classificazione delle acque, che è effettuata sulla base dei dati microbiologici delle quattro stagioni balneari più recenti e resterà invariata per tutta l’estate.

Infatti secondo quanto definito dalla normativa vigente le acque di balneazione possono essere classificate di qualità: scarsa, sufficiente, buona, eccellente. In Liguria il 92% delle acque è eccellente (372 su 406), e solo 6 punti sono scarsi. Conclusa la prima campagna di rilevamento, per il mese di aprile, da oggi e per tutta l’estate, tutti i dati sulla balneazione saranno disponibili sul sito dell’Arpal.

Ma i dati sul mare forniti per l’estate da Arpal non si limitano ai controlli sulle acque di balneazione: infatti sono già iniziati i primi controlli per l’alga invisibile Ostreopsis ovata che si intensificheranno a partire dal mese di giugno, in considerazione della sensibilità del fenomeno alla temperatura del mare e alla scarsità di rimescolamento. Infine, già da metà marzo è ripreso il bollettino meteo-marino, ad uso dei naviganti e dei gestori di impianti costieri e stabilimenti balneari. Il servizio, on-line sul sito di Arpal, www.meteoliguria.it/mare/meteomare.html, può essere fruito anche via sms a richiesta da parte degli interessati.