Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Ferla Pro Recco vince 15-4 sul Bogliasco, Porzio: “Gara pulita e tecnica”

Pallanuoto. “Siamo in finale e ci siamo arrivati bene. Anche oggi abbiamo giocato un’ottima gara soprattutto in difesa, aggressiva, pulita e molto tecnica”. Sono le prime parole di Pino Porzio, allenatore della Ferla Pro Recco dopo la vittoria contro il Bogliasco.

“Gli arbitri hanno fischiato quello che c’era, – ha proseguito Porzio – la nostra è stata una zona veloce concedendo davvero poco, le loro sono state quasi sempre conclusioni sporche su cui i nostri portieri arrivavano facilmente. Il parziale di 0-9? Dimostra la grande determinazione della squadra: non basta stare bene fisicamente, essere preparati tatticamente, bisogna essere sempre al massimo. La Pro Recco ha questa mentalità, nonostante Campionato, Coppa e Nazionali, i ragazzi hanno questa grinta, questa mentalità. Abbiamo subito poco sia come loro conclusioni sia come espulsioni difensive. In ogni azione c’era la possibilità di portare la controfuga e comunque attaccare in velocità, ci stiamo avvicinando alla fase che conta, la finale, e stiamo aspettando di sapere chi sarà la nostra avversaria. La critica relativamente al fatto che in semifinale su quattro siano arrivate tre liguri? Da un lato non è un bene per tutto il movimento, dall’altro mi chiedo cosa fanno gli altri per arrivare fino qui”.

Ancora una vittoria, quindi, per la Pro Recco che vola sempre più in alto.
Già dal primo tempo i ragazzi di Porzio si fanno sentire. Nel primo tempo per due minuti controfalli dei centri e ripartenze, ed è proprio su una controfuga del Recco che arriva la prima rete: Tempesti per Gitto che appoggia a Zlokovic faccia a faccia con Mina, rete 0-1. Raddoppia Zlokovic in superiorità. Poi ancora uomo in più e le reti di Ivovic e Giorgetti. Gol a uomini pari ad un minuto dal termine della frazione, passaggio perfetto da Di Costanzo a Figari 0-5.

Il secondo tempo si apre con la palla alla Pro Recco. Due belle parate di Mina su Zlokovic ed una su Figlioli, ma è l’altro montenegrino a bucare il portierone del Bogliasco e subito dopo il già australiano naturalizzato tricolore 0-7 con la solita perfida colomba. Rigore per il Bogliasco, batte Nossek, palla direttamente fuori. Sul capovolgimento è Giorgetti rapido e forte di gambe, sue caratteristiche peculiari, a segnare. Chiude la rete di Ivovic ancora in superiorità 0-9.

Nel cambio campo la palla è nuovamente per la Pro Recco. Espulsione di Deserti time out chiesto da mister Porzio, gran gol di Gitto. Risponde Camilleri che segna la prima rete del Bogliasco dopo 17 minuti e 31 secondi, segue una doppietta, tiri da fuori, prima Mugnaini poi Nossek 3-10. Torna al gol la Pro Recco con la superiorità trasformata da Figari 3-11.

Quarto tempo. Palla alla Pro Recco e nel giro di due azioni doppietta di Figlioli 3-13. Giocano nuovamente un’azione in superiorità i bianco-celesti e segna Ivovic, risponde Roman Di Somma 4-14. Recco ancora in controfuga con Figlioli 4-15.

“Ci aspettavamo questo risultato – afferma Jonathan Del Galdo allenatore R.N. Bogliasco – ora cercheremo di fare bene contro la vincente tra Posillipo e Savona, squadre tra le quali c’è sicuramente più equilibrio. La Pro Recco è forte, sono bravi, questo è un playoff scudetto, loro lo rispettano ed è giusto così. Il bilancio comunque è molto buono e grande spazio per i giovani, anche stasera ha debuttato un 92, Morotti: noi dobbiamo vivere dei nostri ragazzi non possiamo permetterci un’esperienza diversa, cerchiamo di farli crescere e di acquisire esperienza. Mi hanno fatto molto piacere i complimenti che sono arrivati, ma non dobbiamo rilassarci”.