Quantcast
Sport

Genova, Sampdoria a un passo dalla B: non sono più ammessi errori

Genova. Se il campionato si fosse concluso ieri pomeriggio, la Sampdoria sarebbe terzultima e quindi matematicamente retrocessa in serie B. La squadra blucerchiata, infatti, anche dopo l’arrivo del nuovo tecnico Alberto Cavasin, non è riuscita a risollevarsi e anzi, i risultati sono addirittura peggiorati. Cinque gare e un solo punto raccolto. Un risultato certamente non positivo per il nuovo mister, la cui avventura, per il momento, si è dimostrata piuttosto fallimentare.

Secondo indiscrezioni, tra l’altro, sembra addirittura che i vertici della società abbiano vagliato l’ipotesi di richiamare alla guida dei giocatori Domenico Di Carlo, forse per tentare il tutto per tutto. Ma alla fine, dopo un giro di consultazioni con la squadra, la dirigenza avrebbe deciso di non cambiare ancora tecnico fino alla fine della stagione.

“Dopo il successo del Parma sull’Inter la quota salvezza s’è alzata ulteriormente: ci vorranno più di 40 punti per essere al sicuro e noi dobbiamo vincere almeno tre delle prossime cinque. So che in questo momento sembra impossibile, ma questo gruppo è unito e ha le possibilità per venire fuori da questo momento difficile”, ha dichiarato mister Cavasin. Un risultato non facile, soprattutto per una squadra che nelle ultime 14 gare ha raccolto soltanto 6 punti. Tre vittorie, infatti, potrebbero anche non essere sufficienti, ma la Sampdoria deve comunque tentare il tutto per tutto e non può permettersi errori.