Genova, Popolo Viola contro processo breve: “Basta leggi ad personam” - Genova 24
Cronaca

Genova, Popolo Viola contro processo breve: “Basta leggi ad personam”

protesta popolo viola

Genova. “Basta leggi ad personam”. Lo chiede il Popolo Viola che sta manifestando davanti alla Prefettura contro la riforma della giustizia. “Stiamo assistendo ancora una volta alla discussione di un legge ad personam, che lede i fondamenti dello stato di diritto – spiega Angela Brancati del Popolo Viola – per fare un esempio basta citare il caso del terremoto dell’Acquila”.

Durante quella terribile catastrofe, infatti, si verificò il crollo della Casa dello Studente. “Gli imputati per omicidio e lesioni colpose sono 11 e per loro è prevista una pena di 10 anni – spiegano – con il processo breve, che prevede l’estinzione se non si raggiunge il giudizio, in caso di reati commessi dopo il maggio del 2006 e con pene inferiori a un massimo di 10 anni, dopo due anni per ogni grado di giudizio, i responsabili di quella tragedia resteranno impuniti”.

Durante la manfestazione non è mancato un riferimento in merito all’emergenza profughi. “Dobbiamo accogliere queste persone, non possiamo rimandarle indietro – dichiarano – e non possiamo neppure collocarli in tendopoli che sono veri e propri lager. Ricordiamoci che siamo stati immigrati anche noi”.

Jenny Sanguineti – Alberto Maria Vedova