Quantcast
Cronaca

Genova, “movida” sotto controllo: marocchino denunciato per violenza e lesioni

Genova. Movida controllata a vista. A partire dalle ore 23 di ieri sera e fino alle 05 di stanotte la Polizia ha diretto un servizio straordinario di verifica nel centro storico cittadino, con l’impiego di unità dell’Ufficio Prevenzione Generale, dei Commissariato Centro e Pré, della Guardia di Finanza, nonché di una pattuglia mista, della Polizia Municipale, e dell’Ispettorato del Lavoro.

Al termine del servizio sono stati controllati otto esercizi commerciali e sono state identificate 45 persone. Tra queste un trentaduenne marocchino è stato denunciato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

L’uomo, controllato nei pressi di un locale di via Mura delle Grazie e congedato, ha continuato per qualche tempo a seguire gli agenti nel loro itinerario, accusandoli di aver trattenuto e distrutto volontariamente la sua carta d’identità. Palesemente ubriaco, non ricordava che il documento gli era stato regolarmente restituito al termine del controllo e, infatti, invitato a verificare meglio tra i propri effetti personali, lo ha ritrovato nel portafoglio.

Quando poi gli agenti gli hanno chiesto di sottoscrivere il verbale per ubriachezza manifesta, è andato in escandescenza e ha iniziato a scalciare in tutte le direzioni, colpendo un poliziotto e causandogli lesioni con prognosi di 5 giorni, prima di essere definitivamente bloccato e calmato.