Genova, l'iniziativa della Comunità Sant'Egidio: un uovo oggi per un'Africa migliore domani - Genova 24
Cronaca

Genova, l’iniziativa della Comunità Sant’Egidio: un uovo oggi per un’Africa migliore domani

comunità di Sant'Egidio

Genova. Da piazza San Lorenzo alla passeggiata di Voltri, da Molassana a Bolzaneto: in tutta la città, dall’8 al 21 aprile, i volontari della Comunità di Sant’Egidio porteranno in piazza centinaia di uova di Pasqua per sostenere un grande progetto per l’iscrizione anagrafica dei bambini africani.

“Aiutami ad esistere”, lo slogan dell’iniziativa è l’invocazione diretta di un ragazzino del Burkina Faso, in rappresentanza dei milioni di persone che (in tutto il mondo, ma soprattutto nell’Africa sub-sahariana) non possono godere di un diritto primario: quello all’iscrizione nei registri delle nascite del loro paese, a essere contati nel numero dei cittadini e quindi a godere dell’istruzione, della sanità, della sicurezza garantiti a tutti.

All’iniziativa hanno già aderito decine di volontari, giovani, adulti, anziani, che nei prossimi giorni offriranno uova di Pasqua (al latte e al cioccolato, con offerta minima 12 euro) nelle vie e nelle piazze principali della nostra città. Il ricavato servirà a sostenere il programma “Bravo!”, acronimo inglese per “Registrazione anagrafica universale contro la sparizione” che vuole essere una risposta alla sfida crescente di tanti bambini non registrati e alle conseguenze della mancata registrazione sulla pace e la stabilità di molti paesi in via di sviluppo.

La vendita delle uova sarà effettuata in diversi quartieri. Questi i punti in cui saranno presenti i volontari: piazza Banchi, piazza Matteotti, piazza Campetto, via XX settembre (ponte Monumentale), via Cairoli (sabato 9 aprile), via Sestri (7,9,14 e 21 aprile), via C. Rolando (8, 9, 14 e 15 aprile), piazza Rissotto (9 aprile), via Molassana (8, 13 e 16 aprile), passeggiata Bruzzone (Voltri, 8 e 9 aprile), piazzale Kennedy (21 aprile).