Quantcast
Cronaca

Genova, la protesta del Coisp: davanti alla fiera sagome di poliziotti pugnalati alle spalle

Genova. Manifestazione davanti all’ingresso della Fiera di Genova, nel primo giorno di apertura di Euroflora. A protestare il sindacato di polizia Coisp che intende segnalare le poche risorse messe a disposizione dal Governo per il comparto sicurezza e più in generale per le forze dell’ordine.

“Continueremo anche oggi – affermano dalla segreteria – ad esprimere il nostro dissenso contro la politica di questo Governo che dimentica l’importanza della Sicurezza e non dà le risorse necessarie anche ad una città come Genova.
Non bastano le promesse di ulteriori risorse per i poliziotti per risolvere la cronica mancanza di risorse umane ed economiche per garantire, ad una città così delicata dal punto di vista della sicurezza, il giusto apporto da parte della Polizia di Stato”.

Una protesta coreografica: infatti davanti all’ingresso della Fiera sono stati posizionati sagome di poliziotti a grandezza naturale accoltellati alle spalle, un riferimento al comportamento del Governo che in campagna elettorale, come dicono dalla segreteria provinciale del sindacato “millantava di tenere alla sicurezza sopra ogni altra cosa ed ora si gira dall’altra parte”.

“Come già accaduto con la tassa sulla malattia, – prosegue la segreteria – che i poliziotti hanno pagato con i soldi del proprio contratto di lavoro, anche questa volta il Governo paga loro gli straordinari, le missioni, le indennità varie, le progressioni di carriera, prelevando le risorse da un capitolo di spesa destinato sempre ai poliziotti: veniamo continuamente pugnalati alle spalle da chi invece dovrebbe tutelarci. Tutto ciò non è accettabile e noi lo grideremo”.