Quantcast
Cronaca

Genova, il disastro della Haven raccontato in un libro

Genova. “Haven mezzogiorno di fuoco” è il titolo di un libro scritto dalla giornalista Tina Leali Ricci, che ricostruisce i drammatici giorni in cui a bordo della petroliera, in rada davanti al porto di Genova e che aveva a bordo 144mila tonellate di greggio, si sviluppò un incendio, provocando il più grave disastro ambientale del Mediterraneo.

“Si tratta di un importante insegnamento nella gestione dell’emergenza – ha spiegato l’autrice – anche perché, in poche ore, a pochi chilometri di distanza, si sono consumati i due incidenti più gravi per la nostra marineria, la tragedia del Moby Prince a Livorno e l’esplosione della Haven il giorno dopo”.

“Una situazione molto difficile da gestire. – ha affermato Fabio Capocaccia che in quello momento era il direttore del porto – A Genova si sono dovute prendere due decisioni immediate, che hanno permesso di arrivare, ai giorni nostri, nelle condizioni attuali di bonifica. La prima decisione d’uso fu quella di lasciarla bruciare, permettendo ai rimorchiatori di contenere il greggio, l’altra fu quella di portarla in acque vicine alla costa, dove era più facile gestire lo sversamento”.

La presentazione del volume, nella sede dell’autorità portuale di Genova, è stata l’occasione per riunire, 20 anni dopo, alcuni dei protagonisti di quei giorni.