Quantcast
Cronaca

Furti, rapine e violenza nel centro storico di Genova: tre arresti nella notte

Genova. Serata ricca di successi quella di ieri per la Polizia di Stato di Genova. Un servizio straordinario di controllo del territorio nel centro storico cittadino, ha infatti portato all’arresto di tre persone.

Il primo arresto è scattato alle 23.30 a carico di un trentatreenne marocchino. Dopo una serata passata a bere l’uomo si è recato in un bar di piazzetta Cambiaso, dove ha preteso con modi prepotenti di continuare a bere, nonostante il rifiuto del gestore di servirgli alcolici. Il giovane ubriaco ha perso completamente il controllo quando sono intervenuti i poliziotti della volante, chiamati dal proprietario. Gli agenti, nel tentativo di riportare la calma, sono stati infatti insultati e colpiti con calci e pugni dall’uomo, riportando lesioni con prognosi di 4 e 6 giorni.

Alle 00.40 davanti ad un noto locale di piazza San Bernardo, ritrovo di numerosi giovani nei fine settimana, è scattato il secondo arresto. Un italiano, che si trovava in compagnia di alcuni amici, ha infatti subito un furto. Il ragazzo, si era accorto di essere stato derubato e voltandosi aveva notato un gruppo di magrebini  allontanarsi in tutta fretta.

Il giovane ha quindi seguito i malviventi raggiungendone uno e convincendolo a restituirgli il cellulare sottratto. Gli agenti, grazie all’aiuto fornitogli dal Centro Operativo con le immagini delle telecamere di sorveglianza, hanno individuato la vittima del borseggio e, dalle descrizione da lui fornita, il borseggiatore, un ventiquattrenne marocchino, che è stato arrestato.

Il terzo arresto, infine, è avvenuto alle 02.50 in via XX Settembre dove una volante ha fermato un ventottenne marocchino, autore poco prima di una rapina in via delle Casacce ai danni di una ragazza. Quest’ultima, mentre era in compagnia di un’amica, è stata avvicinata dall’uomo che le ha afferrato la borsa e l’ha strattonata violentemente, minacciando di colpirla se non l’avesse lasciata andare. L’uomo è poi fuggito a piedi ma, grazie alla descrizione della vittima, è stato individuato e fermato. Durante il controllo il malvivente ha opposto resistenza agli agenti, spintonandoli e scalciando nel tentativo di fuggire. Per lui è immediatamente scattata una denuncia.

Più informazioni