Quantcast
Cronaca

Euroflora, Berlangieri: “Attendiamo mezzo milione di visitatori, peccato per la mancanza del ponte del 25 aprile”

Genova. Tutto pronto per il boom di visitatori a Genova in occasione dell’edizione 2011 di Euroflora. L’assessore regionale al turismo Angelo Berlangieri, durante la presentazione del “Padiglione Liguria”, stamani ha fatto il punto in attesa dell’avvio della più importante rassegna europea del settore florovivaistico.

“Questa manifestazione è un’occasione cruciale per il turismo di Genova e dell’intera Liguria, proiettando il territorio non solo al centro dell’attenzione mediatica ma anche dell’interesse degli operatori specializzati. Prevediamo l’afflusso di mezzo milione di persone. Durante queste settimane abbiamo svolto alcuni test di osservazione, ancora sperimentali, per verificare l’andamento turistico” ha detto Berlangieri.

“Depurando la previsione dell’afflusso pasquale, contiamo su un aumento tra il 4 e il 5 per cento del movimento turistico su Genova e complessivamente del 2 per cento su tutto il territorio ligure – ha specificato l’assessore – Il dato sfavorevole resta il fatto che non ci sarà il ponte del 25 aprile. Ad Euroflora la Regione sarà presente con uno stand istituzionale non solo per valorizzare le caratteristiche locali, della nostra area geografica, ma anche per raccontare la nostra storia e rendere visibili le opportunità turistiche che offriamo”.

Per la decima edizione di Euroflora, la città di Genova ha deciso di curare il proprio look prestando la massima attenzione all’ospitalità, sia per quello che riguarda la viabilità che per quanto concerne l’offerta “collaterale” a un pubblico sui generis. Musei tra i più belli d’Europa, come quello di arte orientale, ville open tutto il giorno, parchi storici e giardini al massimo della fioritura e la rambla spagnola realizzata al centro della via principale in occasione della più grande “floralie” europea dal 21 aprile all’1 maggio.